Menu
RSS

Export e internazionalizzazione imprese, accordo fra Bpm e Sace

Schermata 2018 07 18 a 12.34.40Sace Simest, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cdp, e Banco Bpm mettono a disposizione 360 milioni di euro per sostenere la crescita sui mercati esteri – ad alto potenziale ma dai profili di rischio elevato – delle imprese clienti della banca. Grazie all’intesa recentemente siglata – che prevede un plafond dedicato di 60 milioni di euro – le imprese potranno accedere più facilmente alle principali soluzioni assicurativo-finanziarie utilizzate per l’attività commerciale sui mercati esteri, come il pagamento delle forniture regolate con crediti documentari (lettere di credito) o il rilascio di garanzie contrattuali richieste per gare o commesse internazionali (bond).

Leggi tutto...

Commercialisti a confronto guardando all'India

Pierpaolo Vannucci 1L’India, con interessanti prospettive di sviluppo futuro oltre a significative opportunità di business per le imprese, rappresenta un paese complesso che è opportuno conoscere per poter cogliere le occasioni di investimento in sicurezza: in risposta a questa esigenza è stato organizzato il convegno Un approccio concreto per le Pmi verso oltre un miliardo di consumatori in India. Un evento svoltosi nella sede territoriale fiorentina di Banca Mps, ideato dall’ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Lucca e Firenze, che ha visto la partecipazione di un centinaio di associati.

Leggi tutto...

Sei milioni di euro per ridurre lo smog nella Piana

smogUn taglio alle emissioni di Pm10 nella piana Lucchese e nella piana Prato-Pistoia grazie a 6 milioni di euro, a cui si potrebbero aggiungere anche eventuali altri 1,6 milioni, destinati a incentivi a famiglie e imprese. Circa 4 milioni di euro di fondi Por-Fesr per il distretto conciario e cartario, in particolare per rafforzare il nuovo scalo merci ferroviario Capannori-Porcari. Interventi contenuti nel nuovo Piano regionale per la qualità dell’aria ambiente (Prqa), lo strumento attraverso cui la Regione persegue l'obiettivo di migliorare l’aria che respiriamo ai fini della tutela della salute pubblica, che avuto parere favorevole oggi dalla commissione ambiente e territorio in Consiglio regionale, presieduta da Stefano Baccelli (Pd). Portare a zero la percentuale di popolazione esposta a superamenti oltre i valori limite di biossido di azoto e materiale particolato fine pm10 entro il 2020, ridurre la percentuale della popolazione esposta a livelli di ozono superiori al valore obiettivo e contenere le emissioni nelle zone a livello non critico, favorire la partecipazione informata dei cittadini alle azioni per la qualità dell'aria, aggiornando e migliorando il quadro conoscitivo: questi gli obiettivi del piano.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter