Menu
RSS

Taccini: "Da amministrazione serve più trasparenza"

taccini2Dopo l’attacco del sindaco di Coreglia Valerio Amadei in seguito all’annuncio del contributo della Fondazione Crl per la nuova palestra di Ghivizzano (leggi qui), arriva la risposta del consigliere comunale d'opposizione del gruppo Un futuro per Coreglia, Piero Taccini, il quale chiede al sindaco maggiore trasparenza tramite incontri con i cittadini.

Leggi tutto...

Una serata ad Artè per ricordare Alessandra Biagi, vittima di femminicidio

sposa bambinaUna serata per ricordare Alessandra Biagi, la ragazza di Verciano uccisa nel 2010 dall'ex compagno, e tutte le altre donne vittime di femminicidio e di violenza. L’organizzano lunedì (28 maggio) alle 21,15 al cinema Artè di Capannori il Comune e la commissione pari opportunità in collaborazione con Amnesty International sezione Lucca, associazione Luna Onlus e Cineforum Ezechiele 25,17.

Leggi tutto...

Taccini: "Rifiuti, Coreglia come Roma. Ecco i retrocena del caos"

tacciniRifiuti, Coreglia come Roma. Lo pensa l'esponente di opposizione, Piero Taccini, dopo che in Comune è scoppiato il 'caso Adigest'.
"Se si parla di rifiuti - dice Taccini -  è davvero possibile paragonare il Comune degli Antelminelli a quello capitolino. Immondizia da tutte le parti, cassonetti che straripano di immondizia già da parecchi giorni, cassonetti rotti non sostituiti, cassonetti che non vengono mai o quasi mai igienizzati, spazzamento delle strade da programma “chi l’ha visto”. Questa è la situazione attuale che sono costretti a subire i cittadini del Comune di Coreglia. La diminuzione della tassa sulla Tari, pari al 2 per cento, è stato un vanto di questa amministrazione appena terminata la gara per l’aggiudicazione del servizio di smaltimento della nettezza urbana. I cittadini del Comune pagheranno la Tari il 2 per cento in meno, gridavano ad alta voce Ssindaco e maggioranza. Forse avevano ragione o forse no ma il fatto attuale è che tutti i cittadini del Comune di Coreglia Antelminelli, oggi, farebbero a meno di pagare il 2 per cento in meno a patto che il servizio funzionasse come dovrebbe funzionare. Invece le lamentele crescono di giorno in giorno, cambiano i suonatori ma la musica rimane la stessa, sempre più stonata, ovvero, si cambiano gli assessori, andandoli a cercare fra persone che niente hanno avuto a che fare con la scelta dei cittadini ma, purtroppo, l’immondizia cresce sempre di più".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter