Menu
RSS

Il 'Baskin' arriva a scuola ad Altopascio

  • Pubblicato in Sport

FOTO 1 Da sn Giulia Favilla Domenico Passalacqua Michele Giorgi e Giada PassalacquaLo scopo è quello di combattere la discriminazione e far capire ai più giovani che lo sport è per tutti. Per questo l’associazione Luccasenzabarriere e Panda Baskin Altopascio, con il patrocinio del Comune di Altopascio, organizzano per il 20 febbraio prossimo una presentazione di baskin coinvolgendo gli alunni della scuola secondaria Ungaretti di Altopascio. Alla palestra comunale di Altopascio, 3 classi dell’istituto coinvolto si metteranno alla prova assieme ai giocatori del Panda Baskin, mentre studenti di altre classi siederanno sugli spalti ad assistere all’esibizione di questa disciplina inclusiva. Per l’occasione, Michelotti Ortopedia metterà a disposizione 4 carrozzine adatte alla pratica di questo sport; l’azienda lucchese è un riferimento per il territorio ed è solita fornire il suo supporto per simili iniziative.
La giornata comincerà alle 9, con una breve introduzione che vedrà l’intervento di Ilaria Sorini, assessore al sociale del Comune di Altopascio; Domenico Passalacqua, presidente di Luccasenzabarriere; i ragazzi del Panda Baskin, che spiegheranno le regole del gioco, prima della partita dimostrativa. Tutto si concluderà entro le 13 e sarà importante, per i promotori dell’iniziativa, conoscere le sensazioni dei partecipanti per capire quanto sia arrivato il messaggio.

Leggi tutto...

Altopascio, la 'ricetta' D'Ambrosio per il sociale

Sara DAmbrosio e Ilaria SoriniUn Comune che non assiste i suoi cittadini ma che, piuttosto, li accompagna in un percorso di responsabilità, maggiore coesione, integrazione ed emancipazione. Questa è la fotografia delle politiche sociali messe in atto dall’amministrazione comunale, che conferma, anche per il 2018, l’impegno della giunta D’Ambrosio a favore delle fasce più deboli della popolazione. Una fotografia che parla di un comune, Altopascio, dove, secondo i dati dell’Ufficio statistica della Provincia di Lucca e del Centro per l’impiego, una famiglia su quattro è a rischio povertà, con una percentuale del 29,3 per cento, una delle più alte nel quadro provinciale. Le motivazioni sono storicamente radicate e legate sia alla composizione della popolazione che alla crisi di una delle attività prevalenti sul territorio: l’edilizia.

Leggi tutto...

Altopascio aumenta risorse per fondo anticrisi

baratto sociale altopascioAumentano le risorse per il fondo anticrisi del Comune di Altopascio: dai 50mila euro messi a bilancio lo scorso anno si passa ai 57mila e 500 euro di quest’anno. Rivolto a disoccupati, pensionati e giovani coppie altopascesi, il fondo è stato foraggiato anche con i contributi derivanti dall’accoglienza migranti richiedenti asilo, che il Governo ha riconosciuto all’amministrazione comunale. C’è tempo fino al 31 gennaio 2018 per presentare le domande (modulo scaricabile dal sito del Comune oppure all’Urp, tutti i giorni dalle 8,30 alle 12,30) e ottenere un sostegno economico concreto.
"Il fondo anticrisi, unito al progetto del baratto sociale, lanciato da questa amministrazione un anno fa – spiega il sindaco Sara D’Ambrosio – rappresenta uno strumento necessario e anche molto utile. Quest’anno, poi, siamo riusciti ad aumentare le risorse anche grazie ai 7mila e 500 euro che il Governo ci ha riconosciuti per l’accoglienza dei migranti richiedenti asilo: abbiamo deciso di investire quei soldi nel fondo anticrisi a dimostrazione che da solidarietà nasce solidarietà. Ecco, in queste ore che ci apprestiamo a festeggiare l’inizio di un nuovo anno, il mio particolare pensiero va proprio a chi si trova in una situazione di difficoltà. A tutti loro vorrei dire che l’amministrazione comunale c’è, che continueremo a investire in questo settore, perché aiutare e sostenere chi sta peggio, garantire un’alternativa alla solitudine, alla sofferenza e alla perdita di punti fermi è uno dei compiti primari di un sindaco: la porta è aperta e lo resterà."
Il contributo erogato attraverso il fondo anticrisi sarà in denaro e potrà arrivare anche fino a un massimo di 1000 euro per chi aderirà al baratto sociale. Tre le soglie Isee previste: fino a 7mila e 700 euro per i disoccupati; cifra che arriva a 8mila e 600 per i pensionati over 65 e fino a 12mila euro per le giovani coppie.
Il fondo è legato a doppio filo al baratto sociale: una sorta di impegno civico che le persone senza lavoro che otterranno i contributi comunali potranno sostenere nei confronti dell'amministrazione, restituendo alla collettività, sotto forma di interventi socialmente utili di varia natura, ciò che hanno ricevuto in denaro. "Ci crediamo talmente tanto nel baratto sociale – conclude l’assessore al sociale, Ilaria Sorini – che quest’anno abbiamo deciso di raddoppiare il contributo per chi, essendo nelle possibilità di farlo, decide di aderire al progetto. L'obiettivo, infatti, è inserire nuovamente queste persone nella vita della comunità, tramite attività utili alla società, come manutenzione, decoro e pulizia di aree pubbliche".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter