Menu
RSS

Sicurezza sul lavoro, Rossi incontra i 74 neo ispettori

Hanno riempito l'auditorium del consiglio regionale con i numeri dell'azione dispiegata: cinquecento aziende (o poco meno) controllate in due mesi. Aziende cinesi. E un obiettivo: garantire un lavoro sicuro e il rispetto delle regole. Ieri (20 novembre) i settantaquattro tecnici e ispettori per la sicurezza sui luoghi di lavoro assunti nei mesi scorsi dalla Regione per passare al setaccio 7.700 aziende a rischio dell'area vasta di Firenze, Prato e Pistoia hanno incontrato il presidente della Toscana Enrico Rossi. Una riunione di lavoro e un modo per sentirsi parte di un unico grande progetto, dove entusiasmo, spirito di squadra e orgoglio erano ben evidenti. Quindici regioni e storie diverse racchiuse in una stanza: i siciliani secondi solo ai toscani, trentuno anni l'età media. Una riunione per stilare un primo bilancio e raccogliere qualche suggerimento, ma anche l'occasione per sottolineare (da parte della Regione) quanto si creda al ruolo assegnato a questi tecnici assunti per tre anni ma un orizzonte più ampio: il ruolo di ispettori dalla parte dei lavoratori, rappresentanti di uno Stato che sì sanziona ma sopratutto cerca di prevenire drammi come il rogo che i 1 dicembre di un anno fa divorò a Prato sette operai cinesi dentro la fabbrica dove lavoravano e vivevano.

Leggi tutto...

Camorra, sequestri per 6 milioni di euro in Versilia

  • Pubblicato in Cronaca

Guardia-di-Finanza1La Guardia di Finanza di Firenze ha dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro in applicazione della misura cautelare patrimoniale, emessa dal Tribunale di Lucca su proposta della Procura della Repubblica che ha interessato 4 aziende, 22 immobili, 12 conti correnti e rapporti assicurativi e 9 autovetture, situati nelle provincie di Lucca e Napoli, per un valore complessivo di oltre 6 milioni di euro. Il sequestro nasce a seguito di un'attività investigativa svolta dalla Squadra Mobile di Lucca che, nel 2013, portò all'arresto di 4 persone di origini campane, che facevano parte di un sodalizio criminale, operante principalmente a Lucca e nella Versilia. Le indagini avevano accertato che i soggetti erano dediti, prevalentemente, alle truffe assicurative ed alle estorsioni (accompagnate anche da aggressioni fisiche e violenza). Le successive indagini sulle disponibilità finanziarie degli affiliati svolte dal Nucleo di polizia tributaria di Firenze hanno permesso di individuare un ingente patrimonio mobiliare ed immobiliare costituito da 3 degli associati grazie all'illecita attività.

Leggi tutto...

Lucca, il 31% delle aziende pronte a emettere minibond

In Toscana 482 aziende hanno le carte in regola per emettere minibond. Lo rivela uno studio di Crif Rating Agency, secondo cui la regione è in sesta posizione assoluta nel ranking nazionale per numero di imprese in target, dietro Lombardia (2.673 imprese), Veneto (1.042), Emilia Romagna (885), Piemonte (712) e Lazio (555). La Toscana ha un'incidenza di imprese potenzialmente in target pari al 26,3% del totale delle società con fatturato superiore a 10 milioni di euro sul territorio. A livello provinciale, a Massa-Carrara l'incidenza sale al 41,1%, sopra la media regionale sono anche le province di Lucca (con il 31,9%) e Firenze (con il 29,7%) che ha il numero maggiore di imprese in target (181).

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter