Menu
RSS

Gesam, sì in Consiglio alla scissione asimmetrica. Più quote a Toscana Energia in cambio della gestione in house di cimiteri, illuminazione e riscaldamento. Scontro con le opposizioni su metodo e cifre

IMG 3512E' la scissione asimmetrica di Gesam a tenere banco nel consiglio comunale di questa sera (23 aprile). Al centro del dibattiito dell'aula la delibera che dà definitivamente il via al rientro sotto l'ala comunale dei servizi pubblici come cimiteri, riscaldamento e illuminazione pubblica e che mette le basi alla vendita di Gesam Luce e Gas.
A esporre la delibera il vicesindaco e assessore alle partecipate, Giovanni Lemucchi: "L'atto - dice - è la logica conseguenza della deliberazione 65 del 2017 approvata dal consiglio comunale lo scorso ottobre. Infatti in quella occasione rispetto alla scissione asimmetrica di Gesam decidemmo che saremmo tornati in consiglio comunale, una volta che le società coinvolte nel progetto avessero definito le percentuali esatte del concambio azionario. E’ un atto importante anche perché arriva alla fine di un iter che per quanto riguarda Gesam si è avviato nel 2015, ma è importante anche perché è l’atto conclusivo di un percorso, iniziato nel primo mandato dell’amministrazione Tambellini, volto alla riorganizzazione, razionalizzazione ed adeguamento al quadro normativo vigente che ha riguardato tutto il mondo delle società partecipate dal Comune di Lucca".

Leggi tutto...

Comune, ridefinito contratto Calore con Gesam Energia

comuneluccaGiù il costo del riscaldamento degli edifici pubblici. E' uno dei corollari della redifinizione dei rapporti fra Comune di Lucca e Gesam Energia Spa, in attesa del complesso ridisegno delle società della galassia Gesam.
La giunta nella seduta di venerdì (9 marzo) ha approvato la relativa delibera resa necessaria in quanto il 31 ottobre il contratto Calore, che riguarda la fornitura di riscaldamento di tutti gli edifici comunali (comprese le scuole), è formalmente scaduto. Quindi, come spiegato all'interno della delibera, oltre a dover procedere a ridefinire i rapporti economici con Gesam Energia, la giunta ha anche disposto che la società continui temporaneamente a svolgere il servizio di fornitura calore agli edifici pubblici, in quanto si tratta di un servizio essenziale per i cittadini.
Nella stessa delibera è stabilito che il costo della fornitura dovrà essere inferiore almeno del 3 per cento rispetto ai migliori corrispettivi Consip, la società del ministero dell'economia e finanze che ha il compito di definire i prezzi medi ai quali possono essere acquistati beni e servizi sul mercato per le pubbliche amministrazioni.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter