Menu
RSS

Crippa lascia Le Mura: "Come andare via da casa''

  • Pubblicato in Sport

8È ufficiale, la prossima stagione, dopo cinque anni di soddisfazioni, il Basket Le Mura non vedrà più in maglia biancorossa Martina Crippa. “Scrivere queste righe - scrive Crippa - è più difficile di quanto potessi immaginare. Ho mille pensieri in testa e tantissime immagini che mi passano davanti agli occhi. Sono molte le cose che vorrei dire, ma so già che sarà impossibile trovare le parole giuste per descrivere quello che provo in questo momento. Ho deciso di non rimanere a Lucca il prossimo anno - spiega - È stata una decisione sofferta: terribilmente difficile da prendere, perché il legame che sento con questa società e questa città è vero e profondo. Si è costruito piano piano, per poi consolidarsi stagione dopo stagione. E' stato come scegliere di andare via da 'casa'. Perché Lucca, in questi 5 anni, è diventata un po' anche 'casa mia'".

Leggi tutto...

Juniores Cup, a maggio in Versilia il meglio della categoria nazionale

  • Pubblicato in Sport

calcio generica 4 3Pubblicato il programma della quinta edizione della Juniores Cup che si svolgerà dal 7 al 12 maggio nelle località versiliesi di Camaiore e Viareggio. Le migliori selezioni Under 18 del campionato nazionale di calcio di serie D si affronteranno con la formula del triangolare a partire da martedì 8 a giovedì 10 maggio offrendo ai numerosi addetti ai lavori anche una vetrina privilegiata di giovani calciatori del massimo campionato dilettantistico italiano. Nove selezioni, quanti sono gli attuali gironi della serie D, composte da giovani calciatori nati dal 1 gennaio 2000 in poi, individuati tra le societá del girone di appartenenza in serie D.

Leggi tutto...

Violenze e bullismo, Maniglia (Lega Nord): "Episodi figli di una società in cui tutto è lecito"

maniglialegaViolenze e bullismo, interviene la responsabile comunale della Lega, Marcella Maniglia.
"La violenza va condannata - dice - tutta, nei confronti di uomini, donne, anziani e bambini. Non c'è differenza di età, di colore o di ceto sociale. La violenza lacera dentro, oltre che fuori, chiunque la subisca. Ho notato che nei confronti del bullo di turno si sono giustamente scandalizzati in tanti, ma lui è figlio di quello che noi abbiamo creato. Tutti pronti a giudicare e condannare un ragazzino arrogante e maleducato, tralasciando il fatto che sia il degno erede di una società in cui alcuni uomini si permettono di andare in giro a massacrare donne innocenti e restare impuniti".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter