Menu
RSS

Capannori, polemica per la 'bufala' su Facebook

francesco cecchettiScoppia la polemica a Capannori per il post che se la prende con una donna di colore. Il racconto appare sul profilo di una ragazza che accusa una giovane di aver provato a farsi mettere sotto dall’auto, presumendo che questa volesse lucrare sull’assicurazione. La storia viene ripresa, e ampiamente commentata, da un esponente di Fratelli d’Italia e su un grippo locale. Ma sul tema interviene l’assessore Francesco Cecchetti, che senza mezzi termini parla di ‘bufala’: “Sta girando su Facebook – dice l’assessore - per colpa di un esponente del partito Fratelli d'Italia di Capannori, un video di una donna a Castelvecchio di Compito, giovanissima e di colore, che viene fatta passare come pericolosa e come richiedente asilo del Comune di Capannori”. “False sia l'una che l'altra cosa – dice Cecchetti - Anzitutto non è una nostra richiedente asilo e, soprattutto, è una donna in difficoltà che infatti è ospitata in un centro sanitario della zona. A chi ha postato il video dico "vergogna" e mi auguro che il centrodestra e lo stesso partito prenda le distanze da simili strumentalizzazioni delle situazioni di debolezza altrui. Non do i dettagli sulla situazione personale della donna, né metto la foto per il rispetto della persona, dico però "vergogna" a chi usa senza approfondire immagini e video di persone, definendole per quello che non sono”.

Leggi tutto...

Borgo, chiuso il primo Cas: 15 migranti in meno

migrantilucca“Grazie al progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) nel paese di Diecimo abbiamo oggi quindici richiedenti asilo in meno ed in generale nel Comune portiamo avanti un’accoglienza più strutturata e puntuale che, gradualmente, ci porterà ad avere venticinque persone già tutte titolari del riconoscimento di rifugiato politico". A spiegarlo è Patrizio Andreuccetti, sindaco di Borgo a Mozzano dopo il consiglio comunale che ha dato il via alla chiusura dei 'vecchi' Cas sul territorio.

Leggi tutto...

Omicidio Sacko e nave Aquarius, ok in Consiglio alle risoluzioni della maggioranza

bianucciNon c’è possibile dialogo, anche in consiglio comunale, fra maggioranza e opposizione quando si affrontano temi controversi. A scatenare lo scontro politico fra sinistra e destra è la proposta di risoluzione per un messaggio di cordoglio per l’omicidio di Soumayla Sacko, il sindacalista ucciso a San Calogero in Calabria con un colpo di fucile alla testa mentre raccoglieva materiale per costruire baracche come alloggi di alcuni connazionali del Mali sfruttati. Unica eccezione il voto favorevole, dopo una sua mediazione, da parte del consigliere del Movimento Cinque Stelle, Massimiliano Bindocci.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter