Menu
RSS

Estratti e centrifugati: vizi e virtù

VelottiIl consumo di centrifugati ed estratti si è diffuso tanto da diventare una vera e propria moda; in quasi tutti i bar possiamo trovare un'ampia scelta di combinazioni di frutta e ortaggi 'da bere', e spesso, anche nelle nostre cucine, sono comparsi piccoli elettrodomestici per preparazioni casalinghe. I succhi ottenuti rappresentano un ottimo modo per fare il pieno di vitamine e minerali, però non dovrebbero sostituire completamente la frutta fresca e la verdura cruda consumata intera perché, in queste ultime, ritroviamo intatta la fibra, elemento indispensabile per il benessere intestinale. 

La fibra gonfiandosi, in presenza di liquidi, aumenta il volume del contenuto intestinale, stimolando la peristalsi ed accelerando il transito. Inoltre svolge un effetto prebiotico, ovvero fornisce un substrato idoneo alla crescita, per le colonie batteriche che risiedono fisiologicamente nell’intestino, favorendone il benessere. La centrifuga è un elettrodomestico in grado di separare la parte liquida da quella solida, grazie ad un cestello che ruota velocemente (dai 6mila ai 18mila giri al minuto) e che sviluppa una forza centrifuga tale da rompere le cellule vegetali e liberare così il loro succo. Questo, però, determina anche una certa produzione di calore che può alterare il prodotto finito. L’estrattore di succhi è una macchina che lavora in modo più delicato, a bassa velocità e a freddo, consentendo di migliorare la qualità del prodotto finale; infatti vitamine, minerali ed enzimi, saranno resi maggiormente biodisponibili e il succo ingerito, sarà assorbito velocemente dall’organismo riducendo al minimo i processi digestivi. In generale, qualsiasi sia il metodo scelto, ricordiamo di consumare i succhi appena pronti, per evitare la loro ossidazione e quindi la perdita dei principi nutritivi contenuti. Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio medico curante prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.

Ombretta Velotti
biologa nutrizionista

1 commento

  • Livia Merenda
    Livia Merenda Venerdì, 05 Ottobre 2018 13:25 Link al commento

    Ho dei ripetuti episodi di epistassi e mi chiedo se ci sono dei rimedi per questo.Mi e' sto detto che un rimedio per ridurre I capillari e' eliminare dalla dieta I carboidrati e lo zucchero c e' un attinenza con il mio problema?

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter