Menu
RSS

Viareggio, tutto pronto per la Color Vibe: 5 chilometri di divertimento

Dopo il grande successo dell’edizione 2017, torna a Viareggio l’evento che dagli Stati Uniti si è diffuso in tutto il mondo, dal Canada all’Australia. Il format che ha coinvolto oltre 1.000 persone nel 2017 torna in Versilia con la corsa più colorata del pianeta, dando appuntamento agli appassionati il 12 agosto 2018 nella città di Viareggio.
Ultima settimana prima dell'evento. È partito il conto alla rovescia per la tappa di Viareggio della Color Vibe 5k Run. L’appuntamento viareggino, si conferma anche nel 2018 l’evento clou della Versilia all’interno del Color Vibe tour ed è fissato per domenica (12 agosto). Prevede – secondo la formula ormai collaudata - una corsa non competitiva di 5 chilometri, contrassegnata dal lancio di polveri variopinte (tutte rigorosamente naturali). Tra le conferme del 2018 anche un percorso più breve, di 1,5 chilometri, dedicato ai bambini. L’iniziativa è organizzata da Color Vibe Italia con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Viareggio, gli stabilimenti balneari, Alfrun e la sempre coinvolgente zumba di MartySa. La giornata inizierà nell’area del Belvedere delle Maschere, alle 11, con l'apertura del Color Vibe Village: qui gli iscritti potranno ritirare il Color Vibe Kit (maglietta ufficiale, pettorale, bustina di colore da usare per il party finale, tatuaggi temporanei, gadget e prodotti offerti dai partner), incluso nella quota di iscrizione e i 'ritardatari' potranno ancora registrarsi alla corsa fino a pochi minuti dal via, fissato per le 18,30. Per tutti attività di intrattenimento e riscaldamento muscolare per i più sportivi. Confermato anche nel 2018 il pre Vibe Village: sabato (11 agosto), infatti, dalle 16 alle 20 sarà possibile iscriversi sempre al Belvedere delle Maschere.
L’evento. L’evento prende il nome da 'vibe': sensazione, emozione, vibrazione, sintonia ed energia. Un vero e proprio inno al divertimento aperto a tutti: non ci sono limiti di età. Il percorso di 5 chilometri si può percorrere camminando, correndo, saltando, in avanti, all’indietro, ballando. Non è una gara, ma una festa ed un modo alternativo per divertirsi e passare una giornata in allegria con amici, parenti, colleghi e l’importante è divertirsi. Al pronti-via la Color Vibe scatterà... in bianco (t-shirt inclusa nell’iscrizione) per far risaltare meglio il colore che, ad ogni chilometro percorso, sarà 'sparato' sui partecipanti al Vibe Point dove saranno stuzzicati i cinque sensi: oltre alla tinta, ogni volta diversa, profumi orientali e musica a tema. Tagliato il traguardo, grande festa nel cuore del Vibe Village: ogni concorrente avrà a disposizione una bustina di colore da poter utilizzare e, seguendo il ritmo dello speaker ufficiale, ogni 15 minuti circa ci sarà un magico 'lancio collettivo'.
Info e iscrizioni. È ancora possibile iscriversi sul sito ufficiale della manifestazione (www.colorvibe5k.it) e lo si potrà fare anche al negozio Alf Run e agli stabilimenti balneari che supportano l’iniziativa, attivati quali Official registration Point sul territorio (l’elenco completo é disponibile sul sito ufficiale) fino a sabato (11 agosto). Ma anche domenica 12 agosto sarà possibile iscriversi al last minute point a cura dell’organizzazione del Vibe Village al Belvedere delle Maschere.
Quote di partecipazione. Le modalità con cui è possibile partecipare all’evento sono molteplici, con promozioni sia per i bambini al di sotto dei 5 anni, sia per gli under 14 che per i gruppi di almeno 4 persone. Il kit comprende la maglietta ufficiale, il pettorale, una bustina di colore, un tatuaggio e l’adesivo ufficiale Color Vibe 2018.
Le quote aumentano il giorno dell’evento, e sono quindi scontate entro sabato (11 agosto). Maggiori informazioni sul sito ufficiale e sulla pagina dedicata all’evento: http://colorvibe5k.it/localita/viareggio18

Leggi tutto...

Acrobazie su due e quattro ruote: a Lucca arriva il MotorShow

Arriva domani (1 agosto) a Lucca il MotorShow: ogni sera alle 21,30, fino lunedì prossimo (6 agosto), spettacoli acrobatici in piazzale don Franco Baroni (area mercato delle Tagliate) per appassionati delle due e delle quattro ruote. Uno show itinerante a tappe, che proseguirà in tutta la Toscana tra Follonica e l'Isola d'Elba fino alla fine dell'estate. 

Leggi tutto...

A grande richiesta torna a Lucca il MotorShow: ci sarà anche uno spettacolo di bike trial

Torna domani (9 agosto) a Lucca il MotorShow. Dopo il grande successo di pubblico della scorsa settimana, a grande richiesta, ancora 4 giorni per le emozioni al cardiopalma al rombo di motore. Ogni sera alle 21,30, fino domenica (12 agosto), ancora spettacoli acrobatici in piazzale don Franco Baroni (area mercato delle Tagliate) per tutti gli appassionati delle due e delle quattro ruote. E tra le novità in programma, l'esibizione bike trial del campione di bmx Jonathan Rossi, appena rientrato dalla Norvegia.
Stuntman professionisti, specializzati in truck estremi, lasceranno senza fiato gli spettatori guidando auto su due ruote ed eseguendo parcheggi incredibili. Ci sarano anche stuntrider pronti a sbalordire con le loro moto Ducati e Honda, insieme ai piloti acrobatici di quad e molto, molto altro. E a qualificare ulteriormente l'esperienza sarà la possibilità, per il pubblico, di salire in macchina con gli stuntman per vivere pienamente l'emozione del MotorShow. Solo per domani (9 agosto) salvando sul proprio smartphone l'immagine del biglietto condivisa sulla pagina Facebook Motor show Extreme, sarà possibile entrare in due pagando un solo ingresso. Dopo la tappa lucchese, lo show proseguirà quindi in tutta la Toscana tra Follonica e l'Isola d'Elba fino alla fine dell'estate.
Per informazioni: 391.1829414

Stuntman compilation: il video



MotorShow gallery

Leggi tutto...

A passo di danza da Fuoricentro a Salisburgo: ecco la storia dei 'due Stefani'

Umili e determinati. È questa la prima impressione che si ha incontrando i giovanissimi Stefano De Luca e Stefano Mattiello, ballerini che oggi studiano alla Sead di Salisburgo – accademia sperimentale di danza, tra le più quotate d'Europa – e che hanno mosso i loro primi passi alla scuola Fuoricentro di Lucca, diretta da Elisabetta Fiorini. Un'impressione che diviene conferma dopo poche parole: i due ragazzi hanno la consapevolezza che per loro sia stato “più facile” essere ammessi alla Sead “perché i ballerini maschi hanno dieci volte meno concorrenza delle ballerine”. Un dato di fatto che tuttavia non sminuisce il percorso artistico dei 'due Stefani', fatto di ore e ore quotidiane di studio, allenamento, prove. Fin da quando erano bambini.
Stefano De Luca oggi ha 21 anni. A 7 anni ha iniziato a danzare e non ha più smesso: moderno, classico, hip hop e contemporaneo, con la curiosità forte di chi ama mettersi alla prova. Giornate lunghe e intense, divise tra scuola, studio e dalle 3 alle 4 ore di allenamento. Sabati inclusi. “Devo ringraziare in primis la mia famiglia – ammette De Luca – perché è venuta sempre incontro alle mie esigenze organizzative, ai miei orari. Senza la disponibilità dei miei genitori non avrei potuto portare avanti scuola e danza”. E invece c'è riuscito, e bene: lo scorso anno ha conseguito la maturità linguistica al liceo Vallisneri, proprio negli stessi giorni in cui ha ricevuto l'esito delle audizioni fatte in tutta Europa per perfezionare con studi accademici la formazione ricevuta a Fuoricentro: “Ho capito che la danza sarebbe potuta diventare la mia professione intorno ai 16 anni – racconta De Luca – e da lì ho iniziato a fare ancora più sul serio. Il mese della maturità è coinciso con quello delle audizioni nelle accademie europee: conciliare tutto non è stata una passeggiata”. Un sacrificio che è stato premiato: ammesso a tutte le scuole per le quali aveva tentato la selezione, De Luca ha infine scelto quella di Salisburgo: e lì, grazie all'ottimo livello di partenza, ha potuto frequentare direttamente le lezioni del secondo anno.
Stefano Mattiello non ha ancora compiuto 20 anni. Ha iniziato a danzare a soli 4 anni ed è entrato nella 'grande famiglia' di Fuoricentro quando ne aveva 12. Per lui, che abita nel comune di Borgo a Mozzano, c'è stata qualche complicazione logistica in più: “La mattina venivo a scuola a Lucca, all'istituto Carrara; poi – racconta Mattiello – tornavo a casa e verso le 16,30-17 dovevo riessere a Lucca, per le lezioni a Fuoricentro. E in tutto questo c'era lo studio da portare avanti: devo dire, a onor del vero, che un'agenda così serrata di impegni insegna fin da piccoli l'arte dell'organizzazione. Impari a sfruttare ogni momento, a ottimizzare”. Sì, perché la danza è anche – se non soprattutto – una disciplina interiore. “Quando è arrivato il momento di preparare l'esame di maturità, gli ho dato la precedenza, tentando l'ammissione a una sola accademia: non sono stato preso al primo tentativo e così, il settembre successivo, ho iniziato a frequentare la facoltà di ingegneria a Pisa. Ma la volontà di trasformare in una professione la mia inclinazione per la danza non mi ha abbandonato: e così l'anno successivo ho ritentato più audizioni. Ammesso, stavolta, a più accademie d'Europa, ho scelto anch'io la Sead di Salisburgo”.
E così adesso i 'due Stefani', cresciuti insieme a Fuoricentro, si ritrovano a frequentare la stessa scuola. “Siamo stati educati da subito alla curiosità, anche attraverso esperienze internazionali. Tra i ricordi più belli degli anni a Fuoricentro – osservano – ci sono senza dubbio gli stage e gli spettacoli che abbiamo fatto all'estero: Barcellona, Parigi, la Slovenia, Vienna, Düsseldorf, Maiorca. Sono stati anni di stimoli continui a guardarci intorno, ad accogliere stili e metodi di insegnamento diversi. Col risultato che abbiamo saputo fare sintesi, imparare da tutto, trasformare ogni esperienza in un'occasione preziosa di crescita. Fuoricentro – continuano – ci ha insegnato il valore dell'altro: da tutti si può imparare, anche dai propri compagni. La competizione, comunque importante quando si hanno delle ambizioni professionali, non è rivolta agli altri ma ai propri limiti”. Parlare con De Luca e Mattiello infonde speranza. Sono espressione della 'meglio gioventù', quella dinamica, che sa dove vuole andare senza calpestare nessuno. “Siamo cresciuti a Fuoricentro – dicono – come ballerini e come persone. La danza ha modellato i nostri caratteri, sappiamo che per ottenere risultati occorre molto impegno, non diamo niente per scontato o per dovuto. Inoltre – concludono – ballare con gli altri esercita l'empatia. Non si è soli sulla scena, si è parte di un tutto che deve risultare armonico, e perché questo accada è fondamentale sentire l'altro, accorgersi”.

La foto di Stefano De Luca (sulla sinistra) è di Annika Hö
La foto di Stefano Mattiello (sulla destra) è di Michele Rossetti

Leggi tutto...

Notte di San Lorenzo lungo la via Francigena

Alla ricerca delle stelle cadenti, immersi nella natura incontaminata e nei profumi del bosco. Un’esperienza da non perdere è in programma per la serata del 9 agosto: torna per quarta edizione La foresta delle stelle: la notte di San Lorenzo lungo la via Francigena, un’iniziativa organizzata dall’amministrazione comunale di Castelfranco di Sotto e il Consorzio forestale delle Cerbaie, in collaborazione e con il supporto della Regione Toscana e in collaborazione con l’associazione europea Via Francigena. Un percorso studiato per trascorrere la famosa notte di San Lorenzo attraversando lo storico cammino della via Francigena, godersi il fresco abbraccio del verde in una serata d’estate, aspettando di cogliere un attimo spettacolare dello sciame stellare delle Persiadi. La serata sarà l’ideale per osservare le stelle per la poca luce lunare prevista per quel giorno. Il ritrovo è previsto per le 18 alla chiesa del Galleno dove alle 18,30 partirà il percorso in direzione Villa Campanile, godendo così del tramonto sul selciato storico della via Francigena che ancora oggi è possibile ammirare nel territorio comunale di Castelfranco. Il percorso, di circa 8 chilometri in totale, agevole e alla portata di tutti, sarà suddiviso in due tranche con il momento conviviale della cena come intermezzo. Non mancheranno inoltre varie soste a intervallare la camminata, nelle quali le guide ambientali che accompagnano il tour spiegheranno le particolarità della flora e della fauna locale, dando preziose informazioni sul valore del territorio delle Cerbaie.
Grazie alla collaborazione e ospitalità della Pro Loco Villa Campanile, i partecipanti potranno cenare agli stand all’aperto della sagra del contadino, che resterà aperta in via del tutto eccezionale per l’occasione. Nel dopo cena è previsto il viaggio di ritorno che si addentrerà nei boschi tra Villa Campanile e Galleno lontani da ogni fonte di luce dove sarà possibile osservare le stelli cadenti in mezzo alla natura più incontaminata.
“Rinnoviamo il nostro impegno nel sostenere le attività che valorizzano e promuovono la via Francigena e le Cerbaie, incontrando ogni volta un grande successo di pubblico – ha commentato il sindaco di Castelfranco di Sotto, Gabriele Toti – . Questo tipo di iniziative, proposte durante tutto il corso dell’anno grazie al lavoro svolto dal Consorzio forestale delle Cerbaie, hanno un ruolo fondamentale nella tutela del territorio e nella salvaguardia del nostro patrimonio naturalistico. Solo conoscendo la nostra terra, possiamo imparare a proteggerla”. “Dobbiamo difendere e tutelare i beni preziosi di cui disponiamo e questo è uno dei modi migliori per farlo – ha ribadito il presidente del Consorzio forestale delle Cerbaie, Federico Grossi - . Avvicinando le persone ai luoghi meravigliosi che rappresentano il polmone verde del nostro territorio, facendo loro scoprire il valore dei bene naturalistici attraverso la partecipazione e il coinvolgimento in occasioni divertenti e appassionanti”. Per la mezzanotte è previsto il rientro a piedi al luogo della partenza. L’iniziativa è alla portata di tutti e non richiede particolari doti fisiche se non abbigliamento sportivo o da trekking. Necessaria la prenotazione al Consorzio forestale delle Cerbaie chiamando il numero 340.9847686 oppure scrivendo un'e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L’iniziativa si svolge sotto accompagnamento di guide del Consorzio forestale delle Cerbaie. Prezzo: 15 euro, comprensivo di cena e guide per la passeggiata; 5 euro bambini tra 5 e 12 anni.

Leggi tutto...

La Color Vibe torna a Viareggio. Appuntamento al 12 agosto

Dopo il grande successo dell’edizione 2017, torna a Viareggio l’evento che dagli Stati Uniti si è diffuso in tutto il mondo, dal Canada all’Australia. Il format che ha coinvolto oltre 1.000 persone nel 2017 torna in Versilia con la corsa più colorata del pianeta, dando appuntamento agli appassionati il 12 agosto 2018 nella città di Viareggio, con l’obiettivo delle 2.000 presenze.
Un mese all'evento. È partito il conto alla rovescia per la tappa di Viareggio della Color Vibe 5k Run. L’appuntamento viareggino, si conferma anche nel 2018 l’evento clou della Versilia all’interno del Color Vibe Tour ed è fissato per domenica 12 agosto. Prevede – secondo la formula ormai collaudata - una corsa non competitiva di 5 chilometri, contrassegnata dal lancio di polveri variopinte (tutte rigorosamente naturali). Tra le conferme del 2018 anche un percorso più breve, di 1,5 chilometri, dedicato ai bambini. L’iniziativa è organizzata da Color Vibe Italia con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Viareggio, gli stabilimenti balneari, Alfrun e la sempre coinvolgente zumba di MartySa. La giornata inizierà nell’area del Belvedere delle maschere, alle 11, con l'apertura del Color Vibe Village: qui gli iscritti potranno ritirare il Color Vibe Kit (maglietta ufficiale, pettorale, bustina di colore da usare per il party finale, tatuaggi temporanei, gadget e prodotti offerti dai partner), incluso nella quota di iscrizione e i 'ritardatari' potranno ancora registrarsi alla corsa fino a pochi minuti dal via, fissato per le 18,30. Per tutti attività di intrattenimento e riscaldamento muscolare per i più sportivi.
Confermato anche nel 2018 il pre Vibe Village: sabato 11 agosto, infatti, dalle 15 alle 20 sarà possibile ritirare il kit ed iscriversi, sempre al Belvedere delle maschere.
L’evento. L’evento prende il nome da 'vibe': sensazione, emozione, vibrazione, sintonia ed energia. Un vero e proprio inno al divertimento aperto a tutti: non ci sono limiti di età. Il percorso di 5 chilometri si può percorrere camminando, correndo, saltando, in avanti, all’indietro, ballando…. Non è una gara, ma una festa e un modo alternativo per divertirsi e passare una giornata in allegria con amici, parenti, colleghi e l’importante è divertirsi. Al pronti-via la Color Vibe scatterà... in bianco (t-shirt inclusa nell’iscrizione) per far risaltare meglio il colore che, ad ogni chilometro percorso, sarà 'sparato' sui partecipanti al Vibe Point, dove saranno stuzzicati i cinque sensi: oltre alla tinta, ogni volta diversa, profumi orientali e musica a tema. Tagliato il traguardo, grande festa nel cuore del Vibe Village: ogni concorrente avrà a disposizione una bustina di colore da poter utilizzare e, seguendo il ritmo dello speaker ufficiale, ogni 15 minuti circa ci sarà un magico 'lancio collettivo'.
Info e iscrizioni. È ancora possibile iscriversi sul sito ufficiale della manifestazione (www.colorvibe5k.it) e lo si potrà fare anche al negozio Alf Run e al Bagno Flora, attivati quali Official registration point sul territorio (l’elenco completo è disponibile sul sito ufficiale) fino a sabato 11 agosto. Ma anche domenica 12 agosto sarà possibile iscriversi al last minute point, a cura dell’organizzazione, al Vibe Village.
Quote di partecipazione. Le modalità con cui è possibile partecipare all’evento sono molteplici, con promozioni sia per i bambini al di sotto dei 5 anni, sia per gli under 14 che per i gruppi di almeno 4 persone. Inoltre vengono riservate agevolazioni per i partecipanti all’evento 2017 e per i primi 100 iscritti. Le quote aumentano il giorno dell’evento, e sono inoltre scontate entro il 1 agosto. Maggiori informazioni sul sito ufficiale e sulla pagina dedicata all’evento: http://colorvibe5k.it/localita/viareggio18.

Leggi tutto...

Gambini S.p.A.: insieme, in azienda e con le famiglie, per lavorare con successo

Insieme in azienda, con le famiglie, per festeggiare un momento di crescita e soddisfazione per tutti e per capire bene cosa fanno mamma e papà al lavoro.
C’è stato tutto questo nel Family Party dell’azienda Gambini S.p.A. che si è svolto venerdì scorso (29 giugno), proprio negli stabilimenti di Lucca, e che ha visto partecipare tutte le famiglie dei dipendenti, oltre alla famiglia Gambini e alle famiglie americane che, come Gambini America Inc., apriranno a breve un nuovo stabilimento a Green Bay, Wisconsin, Usa.
Una festa “in famiglia”, appunto, alla quale hanno preso parte oltre 300 persone fra grandi e piccoli, e dove il più piccolo partecipante aveva meno di 3 mesi!
Proprio per i più piccoli è stato creato un evento nell'evento, lo spettacolo della fiaba Rapunzel che ha catturato i bambini dopo un pomeriggio dedicato a truccabimbi, balli e altri giochi, tanto da far fatica a lasciare la bella festa.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter