Menu
RSS

Doppio appuntamento a Lucca per la scrittrice Giovanna Nieddu

Locandina La SorgenteGiovanna Nieddu, scrittrice, saggista, sceneggiatrice e anche pittrice, arriva a Lucca per presentare il suo ultimo romanzo Io sono Anna, ho attraversato il mare, edito da La Ruota nella collana Nuvole e vincitrice della seconda edizione del premio nazionale Carlo Piaggia sezione narrativa edita che si è tenuto lo scorso giugno. Proprio grazie al Premio e alla collaborazione con le varie realtà tra cui la BiblioCoop, la Nieddu sarà protagonista di ben due incontri con il pubblico: venerdì (23 novembre) alle 17,30 alla sala soci Bibliocoop di via Puccini a Sant'Anna e sabato 24 novembre alle 17 nella sede di una delle associazioni che organizzano il premio, La Sorgente in via Stipeti a Guamo, intervistata da Luciano Luciani e Roberta Alessi.

Leggi tutto...

LuccaLibri, al via la rassegna irriverente dedicata al Borzacchini

BorzacchiniAl via domani (15 novembre) alle 18, alla libreria caffè letterario LuccaLibri di viale Regina Margherita, la rassegna Sorrisi tra le pagine dedicata a Giorgio Marchetti, in arte Ettore Borzacchini. Tre incontri nati da un'idea dell'attrice Sandra Tedeschi – che accompagnerà gli autori con le sue letture – e che saranno condotti da Luciano Luciani e Talitha Ciancarella. Ospiti della saletta di LuccaLibri saranno Ilaria Boncompagni, autrice del dissacrante La cicogna è pur sempre un uccello, e Stefano Tofani con le pagine più leggere del suo Fiori a rovescio, recentemente presentato anche al Pisa Book Festival.

Leggi tutto...

1918-2018, finché dura la memoria. Vorno e non solo

monumento ai caduti di vorno1918 - 2018: nell'autunno di cento anni or sono trova una sua sofferta conclusione la Grande Guerra, il primo conflitto totale della contemporaneità che muta radicalmente "il mondo di ieri", quello uscito dal lungo Ottocento, e ne cambia dal profondo non solo le istituzioni politiche e le strutture sociali, ma anche la mentalità, l'immaginario e i comportamenti. Gli storici contemporanei, a ragione, definiscono quegli anni come l'"età della catastrofe", oppure l'inizio della "guerra civile europea": doveva essere essere la guerra che avrebbe messo fine a tutte le guerre, avviando un tempo definitivo di pace, benessere e democrazia, invece ha dato inizio a un periodo terribile di ferro e di fuoco che sarebbe arrivato a lambire anche l'attuale generazione dei padri. Rammentano quella tragica vicenda i numerosissimi monumenti, talora ingenui, spesso retorici, dedicati ai milioni di caduti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter