Menu
RSS

Tentò lo stupro in Darsena, individuato e denunciato

carabinieri-notte2Individuato e denunciato l'aggressore dello scorso 1 maggio davanti ai locali della Darsena. L'uomo un 29enne operaio di origini egiziane residente a Padova, alla chiusura dei locali aveva aggredito una ragazza, tentando di toglierle i pantaloni. La stessa, grazie alle sue urla, era riuscita a mettere in fuga l'aggressore per poi essere accompagnata in ospedale dove le è stato riscontrato un forte stato di stress dovuto allo shock subito.
Immediate le indagini dei carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Viareggio che, con i militari del Comando Stazione hanno avviato le indagini per ricostruire le dinamiche della vicenda. Dopo alcuni giorni i carabinieri della locale stazione, dopo alcuni accertamenti eseguiti e grazie alla descrizione fornita dalla vittima, sono risaliti all'identità dell'aggressore.
L'uomo si trovava occasionalmente a Viareggio per trascorrere la serata in alcuni locali notturni ed è stato denunciato perché ritenuto responsabile del reato di tentata violenza sessuale.

Leggi tutto...

Tre lavoratrici in nero, chiuso centro massaggi a Porcari

carabinieri64-1 40 original-2Tre lavoratrici in nero al centro massaggi di Porcari, in via della Stazione. Questo l'esito del controllo dei militari di Capannori con i colleghi dell'ispettorato del lavoro e gli agenti della locale polizia municipale fatti giorni scorsi. Dopo aver riscontrato le irregolarità sono scattate le sanzioni: sospensione dell'attività e 15mila euro di multa all'esercizio commerciale. I militari hanno controllato anche gli altri aspetti del centro, le attività svolte e il tema igienico sanitario, trovando tutto in regola. Il centro rimarrà chiuso fino a quando non verrà regolarizzata la sanzione e le posizioni lavorative.

Leggi tutto...

Striscioni e dolore per il paracadutista morto

fabiocominiTutta Ascoli Piceno è in lutto per la tragica fine di Fabio Comini, il militare 26enne del quarto reggimento paracadutisti degli alpini di Verona, morto ieri (22 maggio) dopo un lancio dal Pilatus Cp 6 all'aeroporto di Tassignano, durante un corso di addestramento organizzato dal Capar della Folgore di Pisa (Articolo e foto). Gli ultras della squadra di calcio della città marchigiana che milita in Lega Pro hanno affisso degli striscioni lungo la strada che porta allo Stadio, in suo ricordo. Comini era un tifoso appassionato dei colori bianco neri e ogni volta che era in città in licenza, non si perdeva nemmeno una partita. Hanno fatto la stessa cosa anche gli esponenti di Casapound di Ascoli, di cui Comini era simpatizzante. Sono sconvolti anche i familiari del ragazzo che ad Ascoli aveva frequentato l'istituto tecnico industriale, il papà Maurizio, la mamma Daniela e la sorella Sara.

Leggi tutto...

Paracadutista morto a Tassignano, il cordoglio dei deputanti M5S

I deputati M5S della Commissione Difesa esprimono "profondo cordoglio per la prematura scomparsa del 26enne paracadutista ascolano Fabio Comini, appartenente al quarto reggimento Alpini paracadutisti di stanza a Verona, deceduto a seguito di un tragico incidente durante un'esercitazione a Lucca. Ci stringiamo al dolore dei suoi cari e dei suoi familiari", concludono i 5 Stelle.

Leggi tutto...

Raffica di arresti e denunce, la polizia festeggia 163 anni

IMG 2291Una presenza sul territorio, che deve continuare ad essere sempre più concentrata sulla prevenzione, oltre che sul contrasto dei reati, sempre più radicata. E' questo l'impegno che stamani (22 maggio) il questore Vincenzo Ciarambino si è assunto davanti alle autorità locali e ai poliziotti in forza a Lucca per il 163esimo anniversario della fondazione della polizia di Stato. Alla sede della Polizia Stradale, dove sono stati consegnati anche i riconoscimenti e gli encomi agli agenti che si sono distinti per le operazioni sul territorio, il questore saluta i suoi primi sette mesi alla guida della polizia di Stato di Lucca, senza soffermarsi troppo sui numeri ma parlando "degli uomini e delle donne che ogni giorno con il loro lavoro sulle strade, negli uffici o con le indagini sul web", contribuiscono a quel principio "esserci sempre" che la polizia ha fatto proprio.

Leggi tutto...

Arrestato per il furto in una abitazione

Carabinieri-alla-casa-famigliaLadro di appartamento finisce in manette. Le indagini del nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Lucca, diretto dal capitano Paolo Floris, hanno inchiodato Bashkim Baboci, un 24enne di origini albanesi ma abitante a Montecatini Terme e che attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Prato. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, sarebbe stato lui il 9 marzo scorso ad entrare in una casa lasciata vuota dai proprietari in via Amendola a Lucca.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter