Menu
RSS

Allerta, scuole chiuse nella Valle del Serchio

IMG 3813Le scuole di Lucca e della Piana saranno aperte regolarmente domani (12 dicembre), ma diversi Comuni della Valle del Serchio e della Garfagnana ha deciso invece di mantenerle chiuso. La riapertura delle scuole nel capoluogo, nella Piana e in Versilia è stato deciso nella riunione operativa di oggi pomeriggio, dove si è anche fatto il punto sulla situazione del maltempo. Tuttavia, a stretto giro dalla comunicazione della Provincia, alcuni Comuni della Valle del Serchio hanno deciso di adottare provvedimenti di natura diametralmente opposta: pertanto le scuole saranno chiuse sia a Borgo a Mozzano che a Barga, così come a Coreglia, Castelnuovo Garfagnana, Castiglione Garfagnana, Fabbriche di Vergemoli, Bagni di Lucca, Molazzana, Fosciandora, Pescaglia, Pieve Fosciana e a Vagli. Scuole chiuse anche a Villa Collemandina. Gli istituti saranno invece regolarmente aperti nei comuni di Gallicano.

20171211 151423 1024x768L'allerta di codice rosso è prorogata fino alle 6 di domani mattina, dopodiché fino alle 13 sarà declassata in codice arancione, per rischio idrogeologico.
Salvo peggioramenti della situazione in serata, gli istituti scolastici di ogni ordine e grado saranno riaperti, dopo che si era deciso di farli rimanere chiusi per la giornata di oggi, dove prosegue fino alla mezzanotte l'allerta di livello massimo.
Il provvedimento di riapertura di gran parte delle scuole della provincia è stato concordato sulla base dell’aggiornamento dell’allerta meteo regionale emesso oggi, con i sindaci che si riservano di rivedere il provvedimento nelle prossime ore qualora in giornata si dovessero sviluppare criticità importanti sul territorio, attualmente non presenti, o l’evoluzione meteorologica dovesse indicare gravi peggioramenti.
La decisione è stata assunta nel corso dell'incontro svoltosi a Palazzo Ducale, alla presenza del Prefetto Maria Laura Simonetti, del presidente della Provincia Luca Menesini, di alcuni sindaci e amministratori comunali e dei rappresentanti delle forze dell'ordine e degli altri soggetti coinvolti, a seguito dell'aggiornamento dell'allerta meteo da parte della Regione Toscana che differenzia i livelli di rischio a seconda delle zone del nostro territorio.
La diversa articolazione dell'allerta meteo sul territorio per la giornata di domani, infatti, che prevede la conclusione dell'allerta rossa alle 6 di domattina e la declassificazione dell'allerta in altre zone, addirittura di livello giallo già da oggi nella Piana di Lucca, ha indotto i sindaci a decidere per la riapertura dei plessi scolastici.
Le “riserve” dei primi cittadini dei Comuni sono relative ai modelli previsionali del meteo che, pur indicando intensificazioni delle piogge in serata, soprattutto in Garfagnana, non escludono però eventuali aggravamenti della situazione generale o di particolari zone del territorio. E da qui la decisione 'controcorrente' di alcune amministrazioni come quella di Borgo a Mozzano. A spiegarlo è lo stesso sindaco Patrizio Andreuccetti, in un post su Facebook: "Alla fine abbiamo deciso che domani le scuole di ogni ordine e grado del nostro comune rimarranno chiuse - scrive il primo cittadino -. Qualcuno potrà giudicarlo un atto di eccessiva prudenza, ma io con il Serchio rosso fino alle 6 i ragazzi a scuola non ce li mando. Raccomando sempre ad ogni cittadino di fare attenzione e di essere prudente per tutta la durata dell'allerta".
La Provincia, comunque, continuerà a tenere aperta fino a domattina la sala operativa integrata di protezione civile di Palazzo Ducale, così come i Comuni i rispettivi Coc (Centri operativi comunali) e le Unioni dei Comuni i propri Centri Intercomunali.
Saranno proprio i Coc comunali ad avvertire la popolazione nel caso qualche sindaco, ritenuta opportuna la necessità, decida in extremis di tenere chiuse le scuole del proprio comune.
Per ogni ulteriore informazione e per gli aggiornamenti della situazione: www.cfr.toscana.it e www.regione.toscana.it/allertameteo , www.provincia.lucca.it/protezionecivile.
Gli enti raccomandano alla cittadinanza la massima attenzione e si invitano i cittadini a seguire le norme di comportamento consultabili anche qui.
Per Lucca, la situazione è costantemente monitorata dal centro operativo comunale della Protezione Civile e qualsiasi ulteriore decisione sarà comunicata tempestivamente. Per informazioni 0583 409061.
Restano aperti anche i Coc delle Unioni dei Comuni e quelli delle amministrazioni della Versilia, per monitorare l'andamento dell'ondata di maltempo che da ieri si è abbattuta sulla nostra provincia.

Ultima modifica ilMartedì, 12 Dicembre 2017 17:15
 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter