Menu
RSS

Spacciava nel bosco ai giovanissimi: preso

carabinieriindaginiGestiva un giro di spaccio per giovani e giovanissimi, cui vendeva cocaina, eroina e hashish, nascosto nella boscaglia, in vari luoghi alla periferia di Lucca. Da Gattaiola a Mammoli. Il pusher, 23 anni, di origini tunisine, è stato arrestato dai carabinieri dell’aliquota operativa radiomobile che lo pedinavano da qualche tempo. Le manette sono scattate ieri mattina (21 marzo) quando il giovane si trovava ospite a casa di una donna di 64 anni.

Un vero e proprio blitz quello dei militari che lo hanno colto di sorpresa con ancora la droga addosso: aveva circa 70 grammi tra cocaina, eroina e hashish.
Condotto in caserma, è stato trattenuto nella camera di sicurezza fino all'udienza per direttissima che si è svolta stamani al tribunale di Lucca. Il giudice ha convalidato l'arresto e firmato nei confronti del 23enne un'ordinanza di custodia cautelare in carcere fino alla prossima udienza fissata a inizio aprile.
I carabinieri sono arrivati a lui seguendo i giovani e giovanissimi clienti che, nonostante l'età, erano già noti come assuntori di stupefacenti. Così hanno scoperto un fiorente giro di spaccio, gestito al dettaglio sfruttando come nascondiglio le boscaglie nei paesi della periferia di Lucca.

Ultima modifica ilGiovedì, 22 Marzo 2018 20:39

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter