Menu
RSS

Accoltellò il figlio al volto: finisce in cella

poliziavolanteDue agenti in servizio al posto di polizia ferroviaria di Viareggio hanno arrestato a Sarzana un uomo su cui pendeva sentenza irrevocabile di condanna emessa dal tribunale di Lucca a 8 mesi. Mentre passeggiavano in strada la loro attenzione veniva attirata dall'uomo che in passato aveva frequentato Viareggio e che loro stessi avevano controllato in stazione.
I poliziotti hanno infatti riconosciuto in quella persona un romeno, classe 1971, a carico del quale pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla procura di Lucca. Nel 2015 con la famiglia, l'uomo viveva in una roulotte nella zona della Darsena di Viareggio.

In una violenta lite scoppiata nel caravan, con un coltello da cucina colpì al volto il proprio figlio, intervenuto per difendere la madre. In quell'occasione il personale della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Viareggio, intervenuto in flagranza di reato, arrestò l'uomo, poi sottoposto a misure alternative alla detenzione in attesa del processo. Di qui la sentenza - divenuta irrevocabile - che l'ha condannato per lesioni personali gravi. I poliziotti della Polfer hanno proceduto quindi a fermarlo e, grazie all'ausilio degli agenti del Commissariato di Polizia di Sarzana è stato accompagnato negli uffici: una volta accertata l'identità è stato tratto in arresto e accompagnato al carcere di La Spezia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter