Menu
RSS

A Viareggio 300 studenti per il corteo della legalità

libera1Più di trecento studenti delle scuole del nostro territorio hanno riempito la passeggiata di Viareggio lo scorso sabato (10 marzo), aderendo con grande entusiasmo al corteo della legalità organizzato dal presidio Rossella Casini di Libera Viareggio. Un'iniziativa vivace e colorata capace di portare nuove energie nella nostra città. Parole, musica ed immagini contro le mafie e la corruzione hanno accompagnato la manifestazione, ma i veri protagonisti sono stati i giovani, che in piazza Mazzini si sono messi in gioco e hanno creato con i lori corpi la scritta gigantesca Libera, un modo originale per gridare con forza che loro alla speranza non ci rinunciano, che non si arrendono a quelle forze che li vogliono rassegnati ad un destino condizionato da corruzione e malaffare.

Leggi tutto...

Occupazione sede Pd Massarosa, Mazzeo: "Atto meschino e violento"

mazzeo“Quanto avvenuto lo scorso 8 febbraio a Massarosa rappresenta un episodio grave e da non sottovalutare: massima solidarietà al Pd comunale e territoriale, vittima di un gesto becero e meschino". Così Antonio Mazzeo, vicesegretario vicario Pd Toscana, in merito a quanto accaduto a Massarosa giovedì sera (8 febbraio), con l’occupazione della sede del Pd da parte di Potere al popolo e formazioni antagoniste. "Non prendiamo lezioni di democrazia e antifascismo - prosegue e conclude Mazzeo - da chi predica giustizia e invece pratica violenza. Ascolto e confronto sono i principi che animano il Pd in questa campagna elettorale. Non ci facciamo intimidire e continuiamo a portare avanti il nostro impegno giorno dopo giorno, casa per casa, per incontrare i cittadini, raccontare ciò che abbiamo fatto e vogliamo fare per il paese”.

Leggi tutto...

'Verità per Giulio Regeni', in tanti alla fiaccolata

fiaccolataregeniDue anni senza Giulio Regeni. E anche a Lucca, in piazza San Michele, la richiesta di verità si è illuminata sotto forma di decine di fiaccole e dietro agli striscioni che tornano a chiedere senza sosta verità sulla morte del giovane ricercatore universitario, ucciso in Egitto pochi giorni dopo il suo compleanno.
Ad organizzare il presidio e la fiaccolata, cui hanno partecipato anche amministratori di varie realtà della provincia di Lucca, è stata Amnesty International, l’associazione che, forse più di altre, in questi anni non ha mai smesso di chiedere verità e giustizia. Sperando che la mobilitazione possa smuovere ulteriormente le coscienze. Fino alla piena individuazione dei responsabili dell'omicidio.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter