Menu
RSS

Cgil Lucca: “Una manifestazione pubblica per la pace”

bandiera della pace 1A seguito degli ultimi avvenimenti in Medio oriente, che hanno visto una escalation militare con l'intervento in Siria di Usa, Gran Bretagna e Francia, è necessario risvegliare le coscienze sull'importanza della pace e sul ripudio della guerra come strumento di soluzione delle controversie tra i popoli". Così la Cgil di Lucca che organizzerà nei prossimi giorni una iniziativa pubblica, con il coinvolgimento di tutte le forze democratiche e pacifiste.

Leggi tutto...

Lucca Crea, 500mila euro in meno in bilancio

IMG 5048Lucca Comics and Games, successo internazionale ma non mancano i problemi nella gestione. Fra costi che lievitano, necessità di far fronte a tutte le nuove implicazioni che comporta la fusione con Polo Fiere e la nascita di Lucca Crea, fanno sorgere, per il futuro, la necessità di interrogarsi su come far quadrare i conti. E come permettere alla principale manifestazione cittadina di continuare a sostenersi da sola senza dover ricorrere al supporto e al finanziamento di Comune e fondazioni bancarie.
Anche di questo si è parlato questa mattina nell’audizione, davanti alla commissione partecipate guidata da Claudio Cantini, con i vertici di Lucca Crea, dal presidente Francesco Caredio, al direttore generale Emanuele Vietina, ai consiglieri di amministrazione Terigi e Bianchi. Una commissione in cui il dato tecnico dell’approvazione del bilancio 2017 da parte del consiglio di amministrazione si è fusa con le valutazioni politiche del futuro dei Comics, e non solo, in città.

Leggi tutto...

A Viareggio 300 studenti per il corteo della legalità

libera1Più di trecento studenti delle scuole del nostro territorio hanno riempito la passeggiata di Viareggio lo scorso sabato (10 marzo), aderendo con grande entusiasmo al corteo della legalità organizzato dal presidio Rossella Casini di Libera Viareggio. Un'iniziativa vivace e colorata capace di portare nuove energie nella nostra città. Parole, musica ed immagini contro le mafie e la corruzione hanno accompagnato la manifestazione, ma i veri protagonisti sono stati i giovani, che in piazza Mazzini si sono messi in gioco e hanno creato con i lori corpi la scritta gigantesca Libera, un modo originale per gridare con forza che loro alla speranza non ci rinunciano, che non si arrendono a quelle forze che li vogliono rassegnati ad un destino condizionato da corruzione e malaffare.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter