Menu
RSS

Morto il linguista Max Pfister, era membro dell'Accademia di Lucca

LUTTOIl linguista svizzero Max Pfister, celebrità di fama internazionale nel campo degli studi linguistici, uno dei più illustri e profondi conoscitori della lingua italiana fuori dai confini nazionali, è morto all'età di 85 anni nella città tedesca di Saarbrücken, nella cui università ha insegnato per quattro decenni filologia romanza. Era stato membro dell'Accademia di Lucca. L'annuncio della scomparsa è stato dato dall'Accademia della Crusca, di cui era "accademico estero".

Pfister è stato l'ideatore e il direttore del Lessico Etimologico Italiano (Lei), il più monumentale vocabolario etimologico del mondo, che intende raccogliere tutto il lessico italiano e quello dei dialetti, pubblicato a partire dal 1979 (dall'editore tedesco Reichert di Wiesbaden). Se ne prevede la conclusione nel 2032. L'opera è ora affidata al successore Wolfgang Schweickard.
Pfister era socio corrispondente straniero dell'Accademia Nazionale dei Lincei, membro dell'Accademia di Magonza, dell'Accademia di Lucca, dell'Istituto Lombardo dell'Accademia di Heidelberg e del Centro di studi filologici e linguistici siciliani. Nel 2006 Carlo Azeglio Ciampi consegnò a Pfister la medaglia dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana. Nel 2012 gli fu assegnata la cittadinanza onoraria di Bari dall'allora sindaco Michele Emiliano in ragione dei suoi stretti legami con la città e la Puglia. Nel 1998 la Facoltà di Lingue e letterature straniere dell'Università degli studi di Bari gli consegnò la laurea honoris causa. In Italia Pfister ha ricevuto altre lauree honoris causa dalle Università di Lecce, Torino, Roma "La Sapienza" e Palermo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter