Menu
RSS

Dillo in sintesi, torna rinnovato il festival della brevità

WhatsApp Image 2018 01 31 at 16.55.35Dieci incontri in tre giorni per parlare di sintesi a 360 gradi. Dieci appuntamenti dedicati alla brevità della musica, della scienza, del cinema e della televisione. Due novità assolute per l'Italia: i Ted talk e l'opera lirica più breve del mondo. Tutto questo è Dillo in sintesi - Festival delle brevità intelligenti che si terrà a Lucca il 23, 24 e 25 febbraio.
Promosso e organizzato dall'associazione che porta lo stesso nome, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e la collaborazione del Comune di Lucca, dell'ufficio scolastico provinciale e della Fondazione Uibi, Dillo in sintesi è la prima manifestazione italiana che si occupa di valorizzare la brevità ed è pensata come contenitore di eventi e conferenze per facilitare la comprensione e l'applicazione della sintesi, con un occhio di riguardo per i giovani e il mondo della scuola.
Due le novità principali di questa terza edizione del festival ideato dal vignettista Alessandro Sesti: la presenza nelle scuole di due esponenti italiani dei Ted talks e l'esecuzione, al Teatro del Giglio dell'opera lirica più breve del mondo.


I Ted talks (acronimo per Technology entertainment design, ndr) sono conferenze che si tengono ogni anno a Monterrey in California e, recentemente, ogni due anni in altre città del mondo. I relatori sono esponenti di eccellenza in ogni campo: scienziati, esperti di tecnologia, grandi comunicatori, artisti, scrittori che raccontano le loro esperienze e la storia di un'idea presentandone il valore intrinseco che potrebbe rivestire in futuro. La particolarità di questa manifestazione, che sta riscuotendo sempre maggior seguito anche in Italia, è la brevità: infatti, i relatori sono chiamati ad esporre le loro idee con interventi di poco meno di 20 minuti e video di massimo 10: tempi giusti per mantere alta la concentrazione degli ascoltatori. Dillo in sintesi porterà per la prima volta a Lucca questo fenomeno mondiale e lo proporrà ai più giovani. Saranno quattro gli appuntamenti dedicati agli studenti all'interno del festival: la mattina del 23 febbraio al liceo delle scienze applicate, Fabio Ferri, multimedia editor della Mondadori, insegnerà ai ragazzi Come si prendono appunti e come si fa una sintesi efficace, con metodi come le mappe mentali.
Nello stesso giorno, al liceo Vallisneri Jacopo Teneggi, membro del team TedxReggioEmilia e collaboratore di TedxYouth@Bologna, introdurrà gli studenti in ai Ted talk con un intervento dal titolo Come trasformare la tua passione in un'idea di valore.
Sabato 24 febbraio invece, il liceo Machiavelli ospiterà l'incontro dal titolo Humans to humans: il confronto tra generazioni diverse nell'era della comunicazione digitale, moderato da Valentino Magliaro, Civic leader della Fondazione Obama e pr manager del gruppo editoriale Spaggiari.
Infine, il liceo sportivo del polo Fermi-Giorgi, ospiterà Giorgio Simonelli, critico televisivo e docente di giornalismo radiofonico e televisivo e di storia della radio e della televisione all'Università Cattolica di Milano che terà una conferenza dal titolo Sintesi e creatività negli highlights calcistici.
L'altro appuntamento da non perdere del festival sarà quello con l'opera più breve del mondo. Proprio nel teatro che fu la casa di ospitò Giacomo Puccini infatti, il festival proporrà Taci!, un "minimodramma" per voce e orchestra scritto dal compositore lucchese Girolamo Deraco ed entrato di diritto nella storia della musica come opera lirica più breve mai scritta ed eseguita: l'opera dura infatti solo 8 secondi. Il "gesto lirico assoluto", come lo definisce il suo autore, sarà eseguito venerdì 23 febbraio al Teatro del Giglio alle 19. Sul palco, l'Orchestra Sinfonica Città di Grosseto che sarà diretta dal maestro Diego Sànchez Haase, direttore dell'Orquestra sinfònica Congreso Nacional del Paraguay) e la soprano Maria Elena Romanazzi. Primo premio ex aequo al concorso di composizione operistica Bartok Plusz al Miskolci Operafesztivàl in Ungheria nel giugno del 2013, Taci! è stata selezionata per il festival Play it a Firenze nel 2014 e vanta anche il primato di opera più eseguita in una sola serata, con 17 repliche.
"Non volevo utilizzare la parola festival per questa manifestazione perché è un termine molto inflazionato - ha spiegato il presidente dell'associazione Alessandro Sesti - ma, avendo trasformato queste conferenze in una 'tre giorni', festival è effettivamente la parola che meglio ci rappresenta. Si tratta di una manifestazione unica in Italia, originale per l'idea che promuove e che sta crescendo in maniera esponenziale. Sarà una terza edizione molto originale".
"Non ci saranno solo i Ted talks e l'opera lirica - ho proseguito Sesti -. Parleremo anche di giornalismo con Giorgio Simonelli, di scienza con gli scienziati della Ego Virgo di Cascina che studiano le onde gravitazionali, di Cinema con la lucchese Cristina Puccinelli che ha realizzato un corto sui Rolling Stones che ci presenterà in anteprima. Ci sarà poi una grande sorpresa finale con un personaggio importante per una conclusione in grande stile".
Soddisfatta la vice presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Lucia Corrieri Puliti: "La Fondazione plaude a questa iniziativa: si tratta di un evento di confronto e di crescita. I social hanno costretto gli operatori dell'informazione ad un processo di adattamento molto forte che ha costretto i professionisti ad avere gli strumenti necessari per la sintesi. Io credo che sia importante che questi strumenti gli abbiano anche gli utenti. Penso soprattutto alle persone un po' più in su con gli anni che devono confrontarsi con questo nuovo modo di comunicare. L'esperienza dello scorso anno è stata molto confortante, speriamo che si possa proseguire su questa strada".
Presente nella doppia veste di provveditore alle scuole e di vice presidente della Fondazione Uibi anche la consigliera comunale Donatella Buonriposi: "La comunicazione è una competenza trasversale che serve a tutti. Molto importante l'esperienza dei Ted talk nelle scuole: un'esperienza che rappresenta una grossa novità. Abbiamo scelto di andare dentro le scuole per superare la modalità non troppo positiva di chiamare i ragazzi solo per fare pubblico. Invece vogliamo che questi siano momenti educativi e formativi reali per i nostri ragazzi. Oggi, le informazioni sono moltissime: la scuola ha l'obbligo di dare ai giovani quegli strumenti che gli consentano di capire cosa è utile e cosa no per la loro crescita. Strumenti che saranno poi utili anche un domani nel mondo del lavoro. Per il prossimo anno mi piacerebbe allargare questa iniziativa anche agli istituti tecnici e professionali".
"Con piacere e simpatia l'amministrazione ha seguito le edizioni passate di Dillo in sintesi - ha detto l'assessora Ilaria Vietina -. Si tratta di metodologie efficaci per attirare l'attenzione. Anche insegnare è un esercizio di sintesi e servono metodologie efficaci per questo. È però importante fare una riflessione sulla brevità che deve essere accompagnata dalla correttezza: per questo parliamo di brevità intelligenti. Oggi si ha la necessità di dare risposte brevi su temi complessi ma è difficile rispettare il contenuto con una modalità che sia efficace. Sarà un'occasione per incontrare gli esperti e imparare da loro".
Una particolarità di questa edizione del festival sarà l'esecuzione dell'opera lirica più breve del mondo. "Questa è un'opera, non stiamo scherzando - ha detto l'autore Girolamo Deraco -. È stato molto difficile comporla: in 8 secondi devi dire tutto ed essere perfetto. Queste sono cose che si fanno a New York, noi proveremo a farlo a Lucca. Ovviamente ci sarà una preparazione: incontreremo il pubblico prima dell'opera per aiutarlo nella comprensione. Il nostro obiettivo è quello di far parlare di opera e di teatro. Sono sicuro che non vi annoierete".
Come nelle precedenti edizioni, il festival assegnerà anche un premio per i personaggi che si sono particolarmente distinti per l'utilizzo vituoso della sintesi. Quest'anno ci sarà una sezione dedicata anche ai programma televisivi delle reti nazionali. La giuria del premio sarà composta da Giorgio Simonelli, Daniela Marcheschi (critica letteraria), Aldo Vitali (direttore del settimanale Tv sorrisi e canzoni), e Nanni Delbecchi (giornalista e critico televisivo de Il fatto quotidiano). 
Tutti gli incontri del festival sono a ingresso libero. Clicca qui per vedere il programma completo.

Luca Dal Poggetto

Ultima modifica ilMercoledì, 31 Gennaio 2018 17:28

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter