Menu
RSS

Parco accessibile ai disabili, aperitivo per il crowdfunding

piazzalesandonatoeppelaAccessibilità a prova di carrozzina con percorsi dedicati, giochi inclusivi, riparazione di attrazioni e strutture danneggiate ed infine la realizzazione di una recinzione. Mancano ancora pochi giorni alla chiusura della raccolta fondi per il parco giochi di piazzale San Donato a Lucca che sulla piattaforma Eppela mira ad ottenere donazioni di almeno 10mila euro entro il 25 giugno. E la solidarietà non si ferma certo qui: martedì (19 giugno) alla Coop di Lucca di viale Puccini è stato organizzato un apericena di solidarietà al costo di 10 euro il cui ricavato sarà interamente devoluto al progetto Un soldino per un giochino.

  L’evento, inoltre, sarà animato dall’intrattenimento musicale di Dj Stefano.
Il progetto, inserito nell’iniziativa Pensati con il cuore della Fondazione Il Cuore si scioglie, in collaborazione con la sezione soci Coop di Lucca e la Fand (Federazione tra le associazioni storiche nazionali dei disabili), di cui Anmil è capofila, è stato ideato con un unico, semplice scopo: rendere il parco giochi di San Donato un luogo di incontro inclusivo, dove tutti i bambini possano giocare e divertirsi insieme, ponendo attenzione soprattutto alle esigenze dei piccoli con disabilità. È proprio questo il punto di forza della nuova campagna crowdfunding che si inserisce nei progetti di Pensati con il cuore, l’iniziativa solidale nata nel 2017 per dare visibilità e sostegno alle molte realtà dell’associazionismo toscano. 
“Noi siamo i capofila di questo progetto – spiega Max Mallegni, presidente di Anmil Lucca –. Come associazione ci occupiamo principalmente della tutela delle persone che hanno subito infortuni sul posto di lavoro, ma ci occupiamo di molto altro ancora: la disabilità ci sta molto a cuore e grazie a questa iniziativa speriamo che anche i bambini con problematiche possano giocare insieme a tutti gli altri”. “L’idea – continua Mallegni – è nata tramite Unicoop Firenze con il Comune di Lucca che hanno chiesto di riqualificare un parco in condizioni di degrado. In questo modo, oltre a migliorare le condizioni del parco, abbiamo deciso di renderlo inclusivo per tutti. Il fondo del parco è fatto di ghiaia e abbiamo pensato perciò di apportare modifiche in modo tale da rendere accessibile l’entrata anche alle persone con carrozzina o passeggino. Alcuni giochi, inoltre, sono datati e quindi decadenti: da qui l’idea di cambiarli con giochi inclusivi su cui i bambini disabili potranno giocare anche con bimbi normodotati. Un progetto che quindi vedrà in atto la riqualificazione della pavimentazione, nuovi accessori come gazebi e panchine, nuova recensione e,infine, l’aggiunta di alcuni giochi inclusivi in sostituzione di quelli danneggiati”. “Non conoscevamo Eppela – conclude Mallegni -  ma è stata una bellissima sorpresa e come associazione continueremo senza dubbio a riutilizzare in futuro questa piattaforma. E ricordate il motto: un soldino per un giochino”.
Chi c'è dietro al progetto. Un progetto importante ideato dalla Federazione tra le associazioni bazionali delle persone con disabilità (Fand) che racchiude le associazioni storiche nazionali che sono Anmil (Associazione nazionale mutilati ed invalidi del lavoro), Anmic (Associazione nazionale invalidi civili), Uici (Unione italiana ciechi e ipovedenti) Ens (Ente nazionale sordi), Unmil (Unione nazionale mutilati per servizio) ed Unicoop Firenze e sostenuto dal Comune di Lucca. Nel corso del progetto sono stati organizzati anche eventi per la raccolta dei fondi necessari alla realizzazione.
Per sostenere i progetti e scoprire ulteriori dettagli sull’iniziativa è possibile visitare il sito: clicca qui

Ultima modifica ilVenerdì, 15 Giugno 2018 09:42

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter