Menu
RSS

Lubec, prima giornata fra innovazione e intercultura

43164514 2200765849998728 8855971656657534976 n1Oggi (4 ottobre), nelle sale del Real Collegio, si è inaugurata, con il taglio del nastro, la 14esima edizione del Lubec - Lucca beni culturali, il forum dedicato alla riflessione sui temi dell’Anno europeo del patrimonio culturale che ha come obiettivo la valorizzazione e manutenzione dell’eredità culturale e del dialogo interculturale.
Nelle ampie aule dell’edificio, Lubec ospita le maggiori personalità europee del settore dei beni culturali, workshop internazionali, con la tradizionale presenza di un paese ospite che per il 2018 è la Thailandia. Presenti Tana Weskosith, ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Thailandia in Italia e Neungreudee Lohapon, responsabile di The Arc of memory research unit all’università Chulalongkorn di Bankok. L’associazione ha come scopo quello di mantenere viva la memoria e il patrimonio culturale in pericolo attraverso la Chula mobile archival unit, un sistema di scansione digitale che conserva documenti e oggetti di ogni dimensione con la massima qualità di risoluzione.

Gli incontri del Lubec si svolgono in un ambiente elegante e disponibile all’insegna della digitalizzazione e vedono protagoniste nuove e vecchie generazioni attraverso laboratori, seminari, talk sul rapporto fra cultura, innovazione tecnologica, industria e turismo.
La mattinata si è aperta con il convegno Cultura e innovazione sociale: driver per il benessere e la sostenibilità, introdotto da Gaetano Scognamiglio, presidente della fondazione Promo Pa. È stato affrontato il tema del rapporto fra pubblico e privato nel campo dell’impresa cercando nuovi spunti e idee che con l’innovazione siano il motore del nostro sviluppo sociale e culturale. Per fare questo il progetto cultura di Lubec propone l’inserimento di molti giovani all’interno delle attività. Ha infatti partecipato all’evento anche il Polo Fermi-Giorgi, istituto di istruzione secondaria superiore statale di Lucca, che da quest’anno ha attivato l’indirizzo biorobotica del liceo scientifico per l’approfondimento delle conoscenze nell’ambito della robotica e delle biotecnologie. Le attività proposte dai ragazzi riguardano progetti su stampa 3d e Arduino, un sismografo realizzato in collaborazione con l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Pisa, esempi di automazione e robotica basati su Lego Mindstorm.
Nel pomeriggio l'atteso talk Faccio salti altissimi. Cultura dell’accessibilità e accessibilità della cultura con Mauro Felicori, direttore del museo Reggia di Caserta, professore di valorizzazione per il turismo dei beni culturali all’università di Udine; Massimo Marsili, direttore della fondazione Giacomo Puccini di Lucca e responsabile dei progetti di fondazione Crl e Iacopo Melio, freelance nel mondo del giornalismo e della comunicazione digitale. La prima giornata si è conclusa con Il ruolo della cultura per la crescita del capitale sociale delle comunità, lectio magistralis di Giuseppe Guzzetti presidente Acri e presidente della Fondazione Cariplo, introdotta da Marcello Bertocchini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Rebecca Del Carlo

Leggi anche

Lubec, apertura con il convegno introduttivo

A Lubec presentato il concorso 'Art Bonus'

Accessibilità e barriere architettoniche: Iacopo Melio protagonista a Lubec

'Il ruolo della cultura', lectio magistralis di Guzzetti al Lubec

Le nuove frontiere della cultura: al Lubec si parla di salute e benessere

http://www.luccaindiretta.it/cultura-e-spettacoli/item/128655-le-nuove-frontiere-della-cultura-al-lubec-si-parla-di-salute-e-benessere.html
Ultima modifica ilGiovedì, 04 Ottobre 2018 19:16

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter