Menu
RSS

'Rams, storia di due fratelli e 8 pecore' al cinema Astra

cinemasalaComincia un'altra settimana di appuntamento con il cineforum Ezechiele. Martedì (2 febbraio) alle 21,30 al Cinema Astra di Lucca, per il ciclo Prime visioni, si proietta Rams, Storia di due fratelli e otto pecore di Grímur Hákonarson – Islanda, 2015 – 90’ con Sigurður Sigurjónsson, Theodór Júlíusson
In una isolata valle dell’Islanda, i fratelli Gummi e Kindi sono noti per essere due ottimi pastori e allevatori di montoni. Anche se condividono lavoro, terre e modo di vivere, non si parlano da quattro decenni. Quando però un’infezione letale minaccia il gregge di Kiddi, l’intera valle si sente minacciata. Le autorità decidono di abbattere tutti gli animali della zona per contenere l’epidemia ma i due fratelli non sono disposti ad arrendersi facilmente per salvaguardare la loro speciale razza di pecore, tramandata di generazione in generazione. Tra paesaggi impressionanti e una semplice storia familiare, Rams emoziona profondamente.

Mercoledì (3 febbraio) alle 21,30 è la volta del cinema all'Auditorium Fondazione Banca del Monte con Baciami stupido di Billy Wilder – Usa, 1964 – 122’ con Kim Novak, Dean Martin, Ray Walston.
Orville è un maestro di pianoforte di una cittadina di provincia con il vezzo di scrivere canzoni. Un giorno è costretto a ospitare un famoso cantante, nonché famoso dongiovanni, in casa sua. È l’occasione per fargli ascoltare le sue canzoni e diventare famoso, ma il rischio che il cantante provi a sedurre sua moglie è troppo forte. Allora Orville chiede a Polly, la cameriera del Belly-Button caffé, di sostituire per una sola notte la consorte. È un film che, con l’alibi della commedia, riesce a fare una splendida confusione tra consorti fedeli e donne perdute. Ci sono pochi registi al mondo cinici e divertenti quanto Billy Wilder. Baciami stupido apre un ciclo di quattro film, capaci di far star bene. Quattro commedie, realizzate con un tocco e una grazia insuperabili, che ci faranno tornare a casa allegri e soddisfatti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Newsletter