Menu
RSS

Danni dei cinghiali sulle spalle dei cacciatori, interrogazione in Regione di Marchetti (FI)

cacciatoriDopo automobilisti, demanio, coltivatori, allevatori, ora anche i cacciatori sono devastati da cinghiali e altri ungulati. Il motivo lo spiega il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Maurizio Marchetti. "Agli ambiti territoriali di caccia - dice - ovvero gli Atc, sono demandate le funzioni risarcitorie per i danni causati alle produzioni agricole della fauna selvatica, ungulati in particolare. Ma così si decreta la fine del popolo delle doppiette. Che dalla sinistra una simile volontà sottesa ci si possa pure aspettare, ok; ciò non significa che sia giusto". Sul tema, sentita una delegazione di cacciatori Marchetti ha presentato un’interrogazione alla giunta regionale in cui tra le altre cose si chiede "se per i danni provocati all’agricoltura si sia pensato di istituire un sistema di polizze assicurative" e l’attivazione del fondo regionale di indennizzo "alimentato anche grazie a stanziamento pubblico così come sarebbe previsto dall’attuale legge nazionale 157/92 sulla caccia" e presente nella legge 3 del 1994. Inoltre, si punta a restituire agli Atc la "funzione di prevenzione e controllo del danno, applicando in definitiva l’articolo 37, ricordando che i pareri Ispra sono obbligatori ma non vincolanti" e che possono essere vicariati da quelli di organismi scientifici accreditati.

Leggi tutto...

Ungulati, Confagricoltura in rivolta: "Basta tavoli"

cinghialeNon bastano le recinzioni, come non bastano i tavoli di confronto e le cabine di regia. Gli ungulati in Toscana stanno devastando il lavoro degli agricoltori: “C’è chi pensa che per salvarli servano delle riunioni, noi ci siamo stufati delle chiacchiere - dice Francesco Miari Fulcis, presidente di Confagricoltura Toscana - mentre la fatica quotidiana delle nostre imprese viene buttata all’aria senza alcun risarcimento”. Un attacco durissimo quello di Confagricoltura Toscana, lanciato dopo mesi di allarmi che non hanno prodotto alcun risultato e a fronte di danni enormi, che chiama in causa la Regione Toscana, i Comuni e gli Atc. Basti pensare che solo nella provincia di Siena, nel 2017, sono stati accertati danni da capriolo per oltre 3600 quintali di uva, pari a circa 290 mila euro.

Leggi tutto...

Cinghiali, aumentano i prelievi. In calo i danni

ungulatiI dati sinora ottenuti indicano che la legge sulla gestione degli ungulati sta funzionando e che la strada imboccata è quella corretta per limitare l'impatto di queste specie sull'agricoltura, gli habitat e le attività umane in generale. Nei venti mesi di effettiva applicazione della norma sono stati abbattuti complessivamente 184mila774 cinghiali, 27mila135 caprioli, 993 cervi, 2mila456 daini e 217 mufloni, per un totale di 215mila575 capi. Quanto alle dinamiche di popolazione - sia per cinghiale che per capriolo e daino – i dati di consistenza e prelievo del 2017, in decremento rispetto al 2016, segnalano, pur con una varietà di situazioni locali, un'inversione di tendenza a livello di presenze totali sul territorio regionale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter