Menu
RSS

Centro civico al Piaggione, assemblea con i cittadini

piaggioneIl centro civico Piaggione nell’ex scuola elementare diventa punto di riferimento per attività di scambio tra giovani e anziani, di momenti di incontro dedicati ai ragazzi grazie al bando Giovani e beni comuni, promosso da Cesvot e finanziato da Regione Toscana.

Del futuro del centro civico sono chiamati a parlare all’incontro-laboratorio in programma sabato (7 luglio) dalle 10 alle 13 (via Brennero Nord 4397) i cittadini interessati a collaborare a fare dell’ex scuola una comunità accogliente, solidale, luogo di crescita culturale e benessere e le istituzioni e le associazioni chiamate a progettare insieme.
L’iniziativa vedrà la partecipazione tra gli altri di Alessandro Tambellini, sindaco del Comune di Lucca, Luca Menesini, presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli, Consigliere della Regione Toscana e Gemma Pastore, Dirigente Regione Toscana. Gabriele Bove e Ilaria Vietina, Assessori del Comune di Lucca, Patrizia Mannari, della Asl di Lucca, Alessandro Romboli, Medico di Famiglia del quartiere Piaggione Rossana Caselli, referente di Labsus (laboratorio di sussidiarietà), Luca Cantisani, presidente Mo.Vi., Franco Bagnarol, presidente Mo.Vi. Friuli, Raoul Fiordiponti, di Cesvot Firenze, Elisa Ricci, presidente Croce Verde Lucca , Bruno Vangelisti, Cesvot di Lucca, Elena Luisi, consigliera comune di Serravezza e Enrica Picchi, del Centro Civico Il Bucaneve.
Il Piaggione è l'ultima frazione del Comune di Lucca, racchiuso nella stretta valle del Serchio, un quartiere industriale sorto a fine Ottocento che oggi soffre della chiusura di molti spazi comuni. Grazie al regolamento sull’amministrazione condivisa approvato dal Comune dei Lucca alcuni cittadini del quartiere hanno stretto un patto di collaborazione e iniziato a prendersi cura dell’ex scuola elementare - edificio di proprietà del Comune, composto da tre aule, due atrii, alcuni piccoli spazi di servizio, circondato da un giardino ristrutturato anni fa dalla Regione Toscana – destinata ora a diventare un luogo di interazioni e scambi tra anziani e nuove generazioni innanzitutto, un luogo dove organizzare momenti di incontro con la partecipazione dei giovani grazie anche al contributo del Gruppo Giovani Paesano, della Compagnia del SS Sacramento, di Alessandro Romboli, medico di famiglia, di Roberto Guastucci, ex maestro della scuola stessa, del Comitato del Piaggione ed del Comitato Linea Gotica Brancoli. “Grazie al bando Regione Toscana-Cesvot – spiega Pierfranco Severi, presidente di Acat Lucca, associazione capofila del progetto dedicato al centro civico Piaggione- sarà possibile realizzare alcune iniziative programmate: il recupero di saperi e competenze da valorizzare e mettere a disposizione della collettività con laboratori creativi; uno spazio biblioteca, una ludoteca per i più piccoli, uno spazio giovani con internet gratuito - dove incontrarsi, fare musica – ed un piccolo auditorium come luogo di incontri culturali e svago per associazioni e cittadini. E poi ancora uno spazio per un orto ed un giardino condiviso nello spazio verde”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter