Menu
RSS

Mense, Giorgi (M5S): “Sì al pranzo portato da casa”

laurachiaragiorgiMense scolastiche, il Movimento Cinque Stelle sostiene la "protesta del panino". "Come sia possibile - si chiede Laura Giorgi del Movimento Cinque Stelle - creare conflitto anche sul servizio di refezione scolastica è davvero difficile da capire. Basterebbe un pochino meno di cialtroneria politico e/o amministrativa e tutto si scioglierebbe come neve al sole. Non esiste nessuna normativa né direttiva regionale, nazionale, europea, che vieti il consumo dei pasti portati da casa all'interno degli edifici scolastici. Infatti da sempre gli studenti consumano nelle scuole la merenda portata da casa nelle pause dell'attività scolastica, al mattino. Esiste invece l'articolo della costituzione, il 32, che garantisce il diritto a scelte alimentari autonome".

"Non si può quindi vietare la consumazione del pasto da casa - ne consegue secondo la consigliera - Ci si può limitare a suggerire gli alimenti consigliati o sconsigliati e a suggerire il metodo di mantenimento degli stessi. L'unico divieto riguarda l'introduzione di alimenti esterni nei locali dove vengono erogati i pasti della società di ristorazione, che così si tutela da eventuali "contaminazioni esterne". Ma i locali della mensa sono di proprietà della scuola e si possono facilmente predisporre delle divisioni tra chi consumi i pasti da casa e chi invece consuma i pasti della ristorazione convenzionata. Ma insomma mi pare che qua ci voglia solamente un po' di elasticità mentale e di rispetto delle idee e delle necessità degli altri. Chi vuole portare il pranzo da casa è liberissimo di farlo e di non partecipare così alle spese della mensa. In fondo si risolverebbero molti problemi tutti assieme: diete etico - religiose, riduzione per le famiglie dei costi di spese scolastiche, esigenze di ragazzi e famiglie".
"Avevamo anche pensato di proporre una mozione nel merito - conclude la Giorgi - come fatto dal nostro movimento in Lombardia, per invitare l'amministrazione a provvedere dando la possibilità agli studenti di portarsi il pasto da casa. Ma abbiamo fiducia che arrivino da soli a tale giusta conclusione".

 

Ultima modifica ilGiovedì, 22 Ottobre 2015 21:19

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter