Menu
RSS

Al via la due giorni di Lucca Medievale

balestrieri2016Domani (24 giugno) parte la due giorni sul medioevo, i tamburini delle Contrade San Paolino - che da Piazza San Michele (alle 10,30) portano in corteggio nelle vie del centro storico il palio che domenica sarà conteso nel torneo dei balestrieri De lo Santo Francesco – daranno l’inizio a Lucca Medievale.

Cuore della manifestazione sarà Piazza San Francesco, dove verrà allestito un vero e proprio villaggio medievale, gli antichi mestieri quali il ceraio, l’arte della legatoria storica saranno attivi con corsi didattici per bimbi ed adulti ai quali sarà insegnato come si realizzavano candele e libri nel medioevo, non solo attrazione o curiosità, ma anche storia e didattica.
Ma nel villaggio medievale, come attrazione per il pubblico ci saranno i maestri falconieri che periodicamente nell’arco della giornata daranno vita a gare di abilità nel volteggio coinvolgendo i presenti in alcuni giochi ed ammirare da vicino questi rapaci.
Alle 11 l’associazione Lucca guide & info proporrà un tour alla Chiesa di San Francesco ed al relativo Chiostro.
Alle 12 i balestrieri delle Contrade San Paolino si presteranno ad insegnare ai più piccoli (ed anche agli adulti) l’antica arte di tiro con balestra.
Per l’ora di pranzo, insieme ai tanti ristoranti presenti, sarà in funzione il desco che proporrà alcuni piatti tipici della cucina lucchese insieme ad altri prettamente medievale (zuppa e porchetta).
Dopo pranzo è consigliata la visita al chiostro di San Francesco scortati da armigeri in costume.
Ma entriamo nel vivo della festa. Alle 17 da non perdere C’era una volta…le più belle fiabe e racconti, raccontati in modo suggestivo e coinvolgente da un’appassionata attrice, a seguire da Porta S. Anna parte il corteggio con arrivo in piazza, del gruppo storico Sbandieratori e Musici della contrada di S. Anna, una grande esibizione dove sarà possibile ammirare nel volteggio acrobatico delle bandiere alcuni tra i campioni italiani in carica.
Sabato è San Giovanni Battista tema conduttore della giornata di Lucca Medievale legato alle tradizioni popolari del fuoco e dell’acqua, nonché patrono degli ordini cavallereschi quindi alle 18 alla Casermetta di San Regolo la conferenza sugli Ordini Hospetalieri dove Luciano Giannelli (appassionato storico lucchese) parlerà degli ordini cavallereschi a Lucca e dintorni con riferimenti ed aneddoti particolari su luoghi e chiese frequentate dai templari e dai cavalieri del Tau, seguirà sempre alla casermetta alle 18.30 con un bel preludio musicale delle Ocarine Gaggle un suggestivo incontro di Maurizio Pucci ( storico delle antiche tradizioni) che ci racconterà dei riti del fuoco introducendo così L’ultima notte di una strega (atto unico) interpretato da Sabrina de Ranieri.
In Piazza San Francesco la festa continua con i falconieri e con l’arrivo dei trampolieri e giullari che animeranno lo scorcio di serata preliminare al desco in musica delle Ocarine Gaggle: alle 21,30 una simpatica iniziativa dal titolo Un fiorino per un costume nella quale saranno selezionati e premiati con un Fiorino delle antiche Zecche Lucchesi i partecipanti in costume medievale (sono esclusi ovviamente i gruppi storici) a seguire bellissimo spettacolo della Contrada La Cervia di Pietrasanta con sbandieratori, musici e figuranti, la serata di San Giovanni non poteva concludersi senza lo spettacolo acrobatico con il fuoco, bellissimo preludio al rito conclusivo della serata del fuoco e dell’acqua propiziatorio alla buona sorte.
Domenica la giornata è dedicata ai gruppi storici e soprattutto al Torneo dei Balestrieri de lo Santo Francesco che vedrà impegnati per l’aggiudicazione del palio (dipinto dal Prof. Giovanni Lorenzetti Fusari) i balestrieri delle Contrade San Paolino contro i Balestrieri di Volterra, una sfida storica tra due antiche città con lustro medievale (Lucca e Volterra) ma anche tra due compagnie che si sono classificate al terzo ed al primo posto nel campionato Litab – Lega Italiana tiro alla balestra –  questo antagonismo sportivo preannuncia una gara ricca di motivazioni.
Il Villaggio Medievale ospita fin dal mattino i tiri di prova dei balestrieri alle 11 è consigliata la visita alla Casermetta Santa Croce La Bottega dell’Arcangelo dove sarà possibile vedere una vera e propria bottega del 500  e del rinascimento con dipinti in tema.
Al Villaggio Medievale un altro interessante appuntamento per i bimbi, ma anche per gli adulti sarà giochi museo, una bella sfilata di giochi antichi in legno, con i quali sarà possibile intavolare sfide e riscoprire antichi giochi perduti nel tempo.
Alle 12 in Piazza San Francesco nuovo incontro con i maestri falconieri ed i loro rapaci che si esibiranno nell’abilità di volteggio a seguire il desco medievale in musica, dopo pranzo una rappresentanza di ciascun gruppo storico Contrade San Paolino, Balestrieri di Volterra, Contrada La Cervia, Fratellanza del Lupo Grigio ed i maestri falconieri di Madre Terra avranno come appuntamento una tra le più antiche piazze cittadine Piazza Anfiteatro da dove partiranno con un corteggio come meta Piazza San Francesco il loro arrivo darà il via al Torneo dei Balestrieri De Lo Santo Francesco (alle 16,30) dove i balestrieri daranno il meglio della loro abilità per aggiudicarsi il primo posto, alle 17,30 i giudici proclameranno il vincitore della disfida con l’assegnazione del palio, seguirà la grande festa al vincitore in costume con incontri all’arma bianca di armigeri e vichinghi, la festa continuerà con falconieri e trampolieri, damigelle e figuranti, degna cornice al vincitore del torneo.
Acclamato il vincitore dopo la cena del desco musicale ritorna la seconda tappa di Un fiorino per un costume: i tre vincitori (in costume medievale) saranno scelti per acclamazione dal popolo riunito, la serata continua con un alternarsi tra i mangiatori di fuoco acrobatici, le Ocarine Gaggle ed il magico spettacolo offerto dalle ragazze del gruppo danza rientale Arabesque della scuola di danza Fuoricentro di S.Concordio con la loro insegnate e coreografa Arianna Cannoletta. I saluti finali i ringraziamenti a chi ha sostenuto Lucca Medievale spettano ai padroni di casa delle Contrade San paolino che daranno l’arrivederci al prossimo anno. Per informazioni dettagliate segui la pagina facebook Lucca Medievale o tel. 320.3895809.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter