Menu
RSS

M5S Viareggio: "ICare abbandoni ipotesi impianto di cremazione"

simbolo movimentoIl Movimento Cinque Stelle di Viareggio conferma la propria contrarietà alla realizzazione dell'impianto di cremazione a Torre del Lago. "Ciclicamente - dicono i cinque stelle - prendiamo atto della volontà di ICare di proseguire sulla strada del forno crematorio a Torre del Lago Puccini - di cui il Movimento Cinque stelle è sempre stato fortemente contrario. Questo perché ICare, nel suo bilancio, mantiene tale l'indicazione per motivi legati ad uno sviluppo aziendale a nostra avviso sbagliato, a scapito del decoro di una frazione da lungo tempo martoriata se non dimenticata, da tutte le amministrazioni comunali di destra e sinistra. L'incapacità in quasi dieci anni di occupare la struttura cimiteriale esistente o trovare soluzioni alternative all'impianto di cremazione come da noi da tempo affermato, come il processo di criomazione che al contrario, usa il freddo ed avrebbe un impatto ambientale certamente molto minore".

Leggi tutto...

Regolamento privacy, le raccomandazioni di Cna

cnaA pochi giorni dalla scadenza, prevista per il prossimo 25 maggio, Cna ricorda, ancora una volta, alle aziende che non hanno preso in considerazione questo importante adempimento che è necessario mettersi in regola al più presto con il nuovo regolamento della privacy. Trattasi del regolamento Ue 2016/79 che reca misure, per tutti i paesi dell’Unione Europea, inerenti la protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali. Gli enti ed anche le imprese avranno più responsabilità in caso di inosservanza delle regole; le sanzioni potranno arrivare, per le grandi aziende fino a 20 milioni di euro, mentre per quelle più piccole fino al 4 per cento del fatturato.

Leggi tutto...

Usl, all'asta l'ex distretto sanitario di via Mordini

aslluccaÈ stata prorogata a lunedì 11 giugno la scadenza per il bando di alienazione di immobili della azienda Usl Toscana nord ovest del valore complessivo di oltre 20 milioni di euro. Le proprietà spaziano su tutte le province di competenza dell’azienda e vanno da alcuni appartamenti a Massa o Lucca, a lotti di terreno a Pietrasanta o Maggiano.
I lotti di maggior valore sono quelli banditi per gli edifici di Via Zamenhof a Pisa, base d’asta di 6,8 milioni di euro, e di via Savonarola a Cecina, base d’asta 3,3 milioni di euro. Gli altri due lotti milionari si trovano invece a Pietrasanta dove la ex Colonia Laveno e il terreno situato in via di Capriglia sono entrambi in vendita con offerte a partire da 2,125 milioni.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter