Menu
RSS

Falsi invalidi, interrogazione al ministro del parlamentare e presidente Cesvot Federico Gelli

Sapere a quanto ammontano i risparmi per la spesa relativa alle indennità di invalidità previsti dalla legge di stabilità per il 2013,  conoscere i risparmi ottenuti con i controlli effettuati nello stesso anno e di quanto si intenda aumentare il fondo per le non autosufficienze da distribuire nell'anno in corso. E’ quanto richiede, attraverso un’interrogazione parlamentare rivolta al ministro del lavoro e delle politiche sociali, il presidente di Cesvot e parlamentare del Pd Federico Gelli, mobilitato dopo la recente vicenda di un “falso invalido” di 56 anni di Pontedera, in provincia di Pisa, che ha riportato alla ribalta il problema degli abusi e delle distorsioni nel sistema dei sostegni economici statali alle persone affette da disabilità. In particolare, l’uomo, ufficialmente non vedente, è stato scoperto dalla Guardia di Finanza mentre passeggiava da solo, accompagnava la figlia a scuola e faceva shopping. Lo stesso è ora accusato di truffa ai danni dello Stato e gli sono stati sequestrati i beni per risarcire l'erario di oltre 47mila incassati illegittimamente. Dal 2011 il falso cieco riceveva infatti un assegno di circa 1.200 euro al mese. Nell’interrogazione si auspica inoltre la promozione di forme di maggiore coinvolgimento delle associazioni che si occupano di persone affette da invalidità, così da ottenere una più efficace azione di contrasto al fenomeno dei falsi invalidi da parte delle autorità competenti.

Leggi tutto...

Una ricerca Cesvot conferma: anche il terzo settore usa poco i fondi europei

Pubblicato da Cesvot il nuovo ebook Il volontariato toscano e i finanziamenti comunitari. Mappatura dei progetti e percorsi di empowerment con i risultati della ricerca condotta da Silvia Cervia dell’Università di Pisa sui progetti del terzo settore che in Toscana hanno ricevuti finanziamenti europei nel triennio 2010-2012. Con il concludersi della programmazione 2007-2013 e il delinearsi delle nuove linee di finanziamento comunitario per il 2014-2020, Cesvot ha pensato di analizzare il dinamismo del terzo settore, e in particolare del volontariato, nell’ambito della progettazione europea con l’obiettivo di fare il punto sullo stato dell’arte e approntare possibili strategie di supporto.

Leggi tutto...

A Capannori parte "Orti relazionali", corso di formazione in agricoltura biologica e sociale

Prenderà il via sabato (5 luglio) nella sala riunioni del Comune in piazza Aldo Moro un percorso di formazione in agricoltura biologica e sociale denominato Orti relazionali promosso da Cesvot in collaborazione con il Comune, l’associazione La Cicoria, Legambiente Capannori e Equinozio. Parte attiva del progetto formativo anche la cooperativa Odissea e l’Impronta Onlus, associate al Consorzio So&Co di Lucca.
A portare i saluti dell’amministrazione comunale ai partecipanti saranno gli assessori alle politiche sociali, Ilaria Carmassi e alle politiche ambientali, Matteo Francesconi. Si tratta di un’opportunità formativa che dà la possibilità di apprendere conoscenze teoriche e pratiche sull’agricoltura sociale e che ha tra i suoi obiettivi la formazione di una rete di soggetti per la promozione di progetti ispirati a questo tipo di agricoltura. Tenuto da esperti, il corso utilizza una serie di metodologie didattiche attive, poiché anche le lezioni teoriche saranno orientate ad un apprendimento pratico dei partecipanti, che avranno la possibilità di sperimentare sul campo alcune delle tecniche acquisite. Suddiviso in 9 lezioni il corso che si concluderà il 9 agosto, insegnerà come coltivare un orto e tra gli argomenti trattati ci saranno la concimazione organica, la pacciamatura e la semina. In programma anche alcune visite ad aziende e realtà che praticano l’agricoltura biodinamica e l’agricoltura sociale. All’iniziativa collaborano anche Anfass Lucca, Azienda Agricola Ortobio, Azienda agricola Nico, Cooperativa agricola sociale Calafata, associazione Tu.C.Am Lucca, Amany Nyayo, associazione Paideia, Cooperativa sociale Giovani e Comunità.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter