Menu
RSS

Sindacato balneari, Pardini nuovo presidente

1538799 476652052444180 1512304507 nEntra nella sua piena operatività il rinnovato sindacato dei balneari Confcommercio delle province di Lucca e Massa Carrara. Dopo le elezioni tenutesi alla metà di giugno e la conseguente nomina dei 7 rappresentanti del neonato consiglio direttivo, nella giornata di ieri (3 luglio) quest’ultimo si è riunito per la prima volta nella sede Confcommercio di Massa, procedendo alla scelta del presidente e del vicepresidente. Per la carica di presidente è stato nominato Pier Francesco Pardini, titolare del Bagno Pardini di Lido di Camaiore, mentre sua vice sarà Stefania Frandi, titolare del Bagno Venezia di Marina di Carrara. Completano il direttivo Elena Maria Bottari (Bagno Morgana, Marina di Carrara), Elisabetta Malatesta (Bagno Paradise Beach, Marina di Carrara), Pierluigi Cinquini (Bagno La Rondine, Viareggio) e Alessandro Meciani (Bagno La Pace, Viareggio).

Leggi tutto...

Rinnovato il contratto per agricoltori e florovivaisti

agricolturasocialeDopo sei mesi di negoziati e scongiurando uno sciopero indetto dai sindacati si è pervenuti alla chiusura del rinnovo degli operai agricoli e florovivaisti che interessa circa un milione e duecentomila lavoratori dei quali oltre 55mila in Toscana. Lo rende noto la Coldiretti che, insieme alle altre organizzazioni datoriali, ha rinnovato a livello nazionale con Fai-Cisl, Uila-Uil e Flai-Cgil il contratto scaduto il 31 dicembre del 2017.

Leggi tutto...

Conflavoro Pmi, j'accuse all'ispettorato del lavoro su rappresentatività e contratti collettivi

roberto capobianco“Dove sono finite le libertà sindacali sancite dalla nostra Costituzione e conquistate dopo anni di lotta? Vogliamo forse tornare indietro nel tempo? Ce lo dicano a chiare lettere che diamo fastidio e ci muoveremo di conseguenza. Non permetteremo che i diritti dei nostri imprenditori e dei lavoratori vengano calpestati”. Utilizza toni durissimi Roberto Capobianco, presidente di Conflavoro Pmi, a commento della nota ‘Applicazione Ccnl e tutela dei lavoratori’ dell’ispettorato nazionale del lavoro.
La nota, secondo Conflavoro Pmi, pone ulteriore confusione proprio nel mondo dell’applicazione dei contratti collettivi, “laddove – si spiega - l’ispettorato stesso, perdendo il ruolo di equilibratore e arbitro delle parti in campo, senza nessuna analisi di merito degli accordi e delle intenzioni delle parti attive, si pone come giudice parziale di una situazione della quale a farne le spese è l’economia del nostro paese”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter