Menu
RSS

Fornaci, a febbraio attiva la centralina Arpat

centralinaarpatA febbraio sarà attivata la nuova centralina Arpat a Fornaci di Barga. E' quello che ha garantito il sindaco Marco Bonini durante l'incontro di ieri (11 gennaio) con i rappresentanti del comitato La Libellula e che aveva all'ordine del giorno anche la controversa vicenda del pirogassificatore alla Kme. Sono state illustrate e discusse alcune precise richieste del comitato, rivolte sia al Comune che all'Unione dei Comuni Valle del Serchio. "Oggetto delle richieste - spiega il comitato - sia la possibilità di procedere ad un progetto di rapida attuazione sullo stato della qualità dell'aria in valle, sia di aggiornamento sulla situazione della popolazione, sulla base di dati e di uno studio epidemiologico già presente. In sintesi, il sindaco ha risposto ribadendo la necessità di procedere con dati ufficiali e ha confermato, l'istallazione da parte dell'agenzia regionale Arpat della centralina per l'analisi della qualità dell'aria a partire dal prossimo febbraio. Il Comune si è attivato anche per lo studio epidemiologico, in connessione con l'Al, sia in area Barga, sia per tutto il territorio comunale".

Leggi tutto...

Potere al Popolo: Kme, prevalga salute dei cittadini

kmefornaci"Massima attenzione affinché le esigenze delle imprese e del profitto non prevalgano sulle ragioni ambientali e territoriali". E' questa la posizione che Potere al Popolo dopo l'assemblea del 4 gennaio a Gallicano esprime in merito all'ipotesi di incenerimento del pulper alla Kme. "Ancora una volta - si legge in una nota - si parla di un impianto d’incenerimento in una Valle dalle caratteristiche ambientali e geografiche particolari, dove già in passato è stato dimostrato come la circolazione delle correnti d'aria ed il ristagno delle sostanze inquinanti a basse quote producano condizioni di significativa criticità per la salute dei suoi abitanti. Preoccupa l’ennesimo tentativo di confondere il tema della utilità pubblica, con i profitti aziendali, minimizzando le ricadute ambientali e sulla salute. Occorre quindi che sia prestata la massima attenzione affinché le esigenze delle imprese e del profitto non prevalgano sulle ragioni ambientali e territoriali".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter