Menu
RSS

S.Vito, collettivo esulta: “Bene stop demolizioni”

sanvitoerpIl Collettivo di Lotta per la casa di Lucca canta vittoria. All'indomani della notizia che il Comune ha rinunciato ad abbattere i due condomini di piazzale Ariosto a San Vito, nell'ambito dei progetti dei quartieri social, a favore della riqualificazione dell'esistente, i cittadini riuniti nel collettivo esprimono soddisfazione per lo stralcio del progetto.

"Una decisione - sottolinea il collettivo - che era stata completamente calata dall'alto, senza che il Comune si fosse prima confrontato con gli abitanti per ascoltare davvero le loro esigenze, senza curarsi del fatto che l'abbattimento delle case in cui questi vivevano (per andare dove poi? E per quanto tempo? Chi lo avrebbe deciso?) sarebbe stato assai impattante per le 35 famiglie residenti in quei caseggiati. Non a caso fin da subito emerse tutta la loro contrarietà al progetto. Questa è una vittoria soprattutto loro, a cui siamo felici di aver contribuito denunciando la vicenda sui giornali, raccogliendo firme, organizzandoci insieme agli abitanti, mettendo in difficoltà l'ex assessore Sichi. A distanza di un anno da quando ebbe inizio questa piccola importante lotta, l'amministrazione comunale è dunque costretta a fare marcia indietro optando per una ristrutturazione degli edifici, proprio come richiesto dai residenti di Piazza Ariosto. Da vittorie come queste usciamo con una convinzione molto semplice: se gli abitanti dei quartieri popolari si autorganizzano possiamo farci valere, invece di subire decisioni prese al nostro posto. Invitiamo ancora una volta tutti coloro che sperimentano nella loro quotidianità una condizione di disagio abitativo, che vivono in case popolari fatiscenti, che sono sotto sfratto o senza casa, a venire al nostro sportello che si tiene ogni lunedì dalle 17 alle 19 alla Biblioteca popolare di San Concordio in via Urbiciani 362. Se ci organizziamo e lottiamo insieme, riusciremo a combattere meglio il nostro disagio e a risolvere i nostri problemi".

Ultima modifica ilMercoledì, 06 Dicembre 2017 14:41

1 commento

  • Guglielmo Sonnenfeld
    Guglielmo Sonnenfeld Venerdì, 08 Dicembre 2017 11:33 Link al commento

    Una singolare esultanza di coloro che non hanno assolutamente compreso i motivi della mancata demolizione. Non si comprende poi come la mancata demolizione, per il comitato che si erge a difensore dei residenti, possa evitare i disagi alle famiglie dell'immobile che dovrà essere completamente ristrutturato e che non potrà essere abitato in contemporanea alle opere necessarie. Singolare esultanza.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter