Menu
RSS

Vertenza Papergroup, consiglieri lucchesi portano il caso in Regione

IMG 4721 3Tutelare e garantire i livelli occupazionali di una realtà economica storica e rilevante nel tessuto locale quale la Papergroup Spa di Capannori. Con questo obiettivo Stefano Baccelli e Ilaria Giovannetti, consiglieri regionali Pd, sollecitano la Regione Toscana attraverso una mozione, approvata nella seduta consiliare odierna, chiedendo l’attivazione in tempi rapidi di un tavolo di confronto al quale convocare tutti i soggetti coinvolti, impresa, istituzioni e sindacati.

“La Papergroup di Capannori, industria vocata alla fabbricazione di prodotti igienico-sanitari e per uso domestico in carta e ovatta cellulosa, con 3 stabilimenti e 150 dipendenti, rappresenta una delle aziende storiche del distretto cartario di Lucca – spiegano i consiglieri – Da anni è stata oggetto di una complessa operazione di ristrutturazione finanziaria che ha portato a una grave situazione debitoria mai risanata, che ora rischia di ricadere sulle spalle di lavoratrici e lavoratori. Quello che è stato prospettato anche nell’incontro dello scorso 8 marzo presso l’Amministrazione provinciale è un quadro preoccupante che necessita la massima attenzione da parte di tutte le istituzioni. Già in quest’occasione la disponibilità è stata massima a coinvolgere la Regione Toscana in un confronto diretto con l’azienda sulle prospettive occupazionali". "Con questa mozione - concludono Baccelli e Giovannetti - chiediamo quindi un impegno esplicito, sollecitando l’apertura di un tavolo che metta insieme tutti i soggetti coinvolti, rappresentanti dell’azienda, delle istituzioni e delle organizzazioni sindacali della provincia di Lucca. Dobbiamo fare il massimo perché questa situazione non vada a impattare sui livelli occupazionali, valutando tutti assieme anche l’eventuale necessità di applicare gli opportuni ammortizzatori sociali. Parliamo di un’azienda radicata e storica, di assoluta rilevanza per la tenuta complessiva del tessuto socio-economico lucchese, già pesantemente colpito dalla crisi economica. Dobbiamo quindi scongiurare un esito negativo della vicenda e impegnarci a tutti i livelli per questa realtà e per lavoratrici e lavoratori”.
Firmatati della mozione anche i consiglieri Elisa Montemagni (Lega) e Gabriele Bianchi (M5S). Il consigliere Bianchi ha parlato di “gestione scellerata delle risorse”, di “situazione veramente critica”, espriemendo preoccupazione affinchè si vada a un piano finanziario “lungimirante”. La “situazione particolarmente complessa” dell’azienda è stata descritta anche da Baccelli, che ha sottolineato come “la crisi finanziaria e debitoria vada a ricadere sulle spalle dei lavoratori”. Il consigliere ha indicato l’importanza del piano industriale e la necessità di scongiurare il rischio che “sia fatta un’analisi meramente dei costi, e quindi delle entrate e delle uscite”. La consigliera Montemagni ha ribadito l’importanza dell’iniziativa assunta sul territorio e quindi in sede regionale: “Quando si tratta di lavoro sappiamo ben collaborare” ha detto rivolta ai banchi di maggioranza.

Ultima modifica ilMartedì, 13 Marzo 2018 20:27

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter