Menu
RSS

Barsanti (Cp): "Donna aggredita a S. Concordio, vergognoso silenzio dalle istituzioni"

Schermata 2018 04 14 a 15.05.28“Mercoledì una donna è stata presa a pugni, senza motivo. Aggredita per la strada da un uomo, che dopo averla insultata l’ha colpita al volto rompendole uno zigomo. Il sindaco e il resto delle istituzioni non hanno ancora detto una parola. Il motivo? Perché l’aggressore è un immigrato”. Attacca così il consigliere comunale Fabio Barsanti (CasaPound Italia), che aveva riferito dell’aggressione.

“Il silenzio da parte delle istituzioni è vergognoso - continua Barsanti - e più in generale a livello politico nessuno ha speso una parola per una cittadina aggredita brutalmente in pieno giorno, per la strada. Nessuna condanna dell’accaduto, nessuna solidarietà per la vittima. Questo silenzio è vera e propria omertà. La ragione è una sola: l’aggressore è un immigrato e quindi la notizia deve essere nascosta. I lucchesi ormai sono solo carne da macello. Eppure la giunta e la sinistra a parole si spendono sempre contro la violenza sulle donne. Ricordiamo tutti la polemica surreale dell’assessore Vietina, che fece rimuovere una maglietta da un negozio perché secondo lei istigava proprio questa violenza. Ma davanti a una donna presa a pugni l’assessore non dice una parola”.
“Poco tempo fa - aggiunge - due donne furono molestate in centro storico, nello stesso giorno. Anche in quel caso gli aggressori erano immigrati. Anche in quel caso nessun commento da parte delle istituzioni e dalla sinistra se non per accusare CasaPound di strumentalizzazioni. Ciò significa che se non ci fossimo espressi noi - continua la nota - sarebbero rimaste totalmente in silenzio. La violenza sulle donne per la sinistra è un brand, un valore relativo che cede davanti a uno per loro più importante: la tutela dell’immigrazione e del sistema economico e politico che ci gira intorno”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter