Menu
RSS

SìAmo Lucca: "Popolarità giunta ai minimi, ora le nostre alternative"

riunioneNon solo attacchi ma anche proposte concrete. SìAmoLucca raddoppia il proprio impegno a servizio della comunità, con l'obiettivo di essere protagonista nel 2022 alle prossime amministrative ma, soprattutto, per mettere a disposizione idee per far crescere il territorio. E' la decisione emersa dall'ultima riunione del direttivo della lista civica che ha sostenuto la candidatura a sindaco di Remo Santini. "C'era una volta... così potrebbe iniziare il resoconto sull'attività politica della giunta tambelliniana a quasi un anno dal suo insediamento - si legge in una nota di SìAmoLucca -. Questo perché è ormai chiaro che le promesse fatte ai cittadini in campagna elettorale altro non erano che capitoli di un libro dei sogni al quale però troppi lucchesi hanno scelto di credere. Il tasso di popolarità dell'amministrazione è ai minimi storici perché su nessun fronte si pensa a risolvere i problemi dei cittadini e manca una strategia di lunga durata - spiega SìAmoLucca -. Dalla viabilità disastrata, allo scarso peso nelle scelte sulla sanità, come ad esempio l'utilizzo dell'ex Campo di Marte, alla mancanza di politiche turistiche che facciano perno sulla qualità anziché sul mordi e fuggi, la svendita di aziende come la Gesam e la tassazione alta, il degrado nelle frazioni, il mancato investimento sugli impianti sportivi fatiscenti, l'assenza di dialogo con i cittadini. L'elenco delle gravi lacune è infinito. Tutto insomma continua a funzionare esattamente come nello scorso mandato".

Secondo SìAmoLucca molti degli assessori stanno dimostrando i propri limiti: "nessun collegamento tra manifestazioni, nessuna promozione ma solo una gran confusione contraddistingue l'operato di Ragghianti, arredo e decoro urbano con zero iniziative da parte dell'assessore Bove, compresi i processi di partecipazione e di servizio per gli utenti, il grande flop dell'assessore alle politiche sociali Del Chiaro oltre all'atteggiamento del duo Raspini-Mercanti di cui ci siamo già occupati, con evidente lassismo sul fronte delle politiche della sicurezza e del commercio, per non parlare dei guai del traffico in generale, che potrebbero esplodere con i provvedimenti legati alla realizzazione della nuova rotatoria di fronte a porta Sant'Anna, senza dimenticare casi particolari assurdi come le toppe di catrame sistemate in Anfiteatro su input dall'assessore Marchini". Proprio per lo spettacolo di malgoverno a cui stiamo assistendo, prosegue la nota - SìAmo Lucca non ha alcuna intenzione di fare passi indietro, ma anzi oggi più che mai c'è la consapevolezza che il messaggio sia chiaro: il tempo del centrosinistra è finito ed i cittadini, anche quelli che hanno scelto di votare nel segno della continuità, se ne sono resi conto. Per questo, a partire dalle prossime settimane, cominceremo ad annunciare iniziative che vadano nella direzione di sollevare il dibattito su alcune questioni cruciali per il futuro del nostro territorio, coinvolgendo ovviamente anche i partiti di centrodestra con i quali ci siamo presentate alle elezioni del giugno 2017. In sostanza lanceremo alcune piattaforme programmatiche alternative su cui attivare un confronto con la gente".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter