Menu
RSS

Cervello e cecità, a Imt le nuove scoperte

Scuola IMTVolge al termine il ciclo di eventi promossi dalla scuola Imt Alti Studi Lucca in occasione della Settimana mondiale del cervello.  L’ultimo appuntamento è per domani (17 marzo) alle 17 nell’auditorium Cappella Guinigi e sarà dedicato alla scoperta delle funzionalità del cervello delle persone non vedenti. Si intitola Un altro vedere: nuova luce nell’oscurità l’incontro che vedrà la partecipazione di Emiliano Ricciardi, professore di psicobiologia e psicologia fisiologica, e Davide Bottari, ricercatore in neuroscienze cognitive, della scuola Imt Alti. Con loro, parteciperanno Barbara Leporini, ricercatrice in informatica all’istituto di scienza e tecnologie dell'informazione Alessandro Faedo del Cnr di Pisa, e Antonio Quatraro, presidente del consiglio regionale Toscano dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Leggi tutto...

Imt, alla scoperta del cervello degli adolescenti

Campus IMT San FrancescoEtà inquieta, caratterizzata da grandi cambiamenti e comportamenti a volte incomprensibili, eppure così straordinaria per l’energia e le potenzialità che racchiude. L’adolescenza è sempre stata un mistero per i genitori e gli educatori ma anche per i ragazzi stessi che si trovano a vivere un tempo complesso e talvolta disorientante. Il secondo appuntamento della Settimana del cervello organizzata dalla scuola Imt alti studi di Lucca è dedicato ad un viaggio alla scoperta dell'architettura del cervello dei ragazzi tra i 12 e i 24 anni per cercare di capire come nascono le loro emozioni e i loro comportamenti. Domani (13 marzo) alle 15 nell’auditorium Cappella Guinigi, Luca Cecchetti, psicologo e ricercatore in neuroscienze cognitive alla scuola Imt, terrà una conferenza dal titolo Le potenzialità del cervello nell’adolescente – Un acceleratore senza freni.

Leggi tutto...

Imt, al via gli incontri della settimana del cervello

Lamberto MaffeiPraticare sport, imparare a fare qualcosa di nuovo, ascoltare musica, stare in relazione con le persone, prendersi cura di un animale da compagnia sono tutte attività fondamentali per il nostro cervello, durante l’intera esistenza. Lo sono nell'infanzia, per la crescita e la maturazione delle connessioni nervose, e lo sono nell'età avanzata, per ritardare l’invecchiamento cerebrale. Una vita ricca di stimoli infatti attiva i circuiti nervosi del cervello e li spinge a rimodellarsi per mantenere la funzionalità, grazie a un processo chiamato plasticità neurale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter