Lucca in Diretta Notizie, Attualità e Politica di Lucca | Quotidiano on line

Bonini“In questi cinque anni l’amministrazione ha investito molto nell’edilizia scolastica e vogliamo continuare a farlo”. Così Marco Bonini, candidato sindaco della lista Insieme per il Futuro che fa del tema scuola uno dei punti centrali del proprio programma, in linea con la politica del governo Renzi. “Ci siamo impegnati per realizzare la Cittadella Scolastica di Fornaci di Barga, con la costruzione della nuova scuola materna e della nuova scuola elementare e della relativa palestra – spiega Bonini - , abbiamo ricostruito il nuovo tetto della scuola elementare di Barga e realizzato una nuova palestra per le scuole medie di Fornaci di Barga. I servizi educativi della prima infanzia hanno raggiunto un notevole sviluppo, basti pensare all’aumento dei posti disponibili all’asilo nido di S. Pietro in Campo che da 22 sono passati a 33”.

Pubblicato in Politica

palazzoducaleoggiIl Consiglio provinciale ha approvato, nel corso dell’ultima seduta, il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2013 che, dal punto di vista contabile, fa segnare un avanzo di amministrazione di circa 2 milioni di euro.
Dopo aver approvato il bilancio preventivo nel febbraio scorso, quindi, la Provincia di Lucca ha deliberato il conto consuntivo 2013; entrambi gli adempimenti sono stati conseguiti nei tempi originariamente previsti dalla normativa.
L’assessore provinciale alle finanze Andrea Giorgi, a cui è spettato il compito di illustrare il consuntivo 2013, nel corso del suo intervento ha fatto riferimento alle “varie manovre correttive della finanza pubblica negli ultimi anni che, taglio dopo taglio, hanno penalizzato gli enti locali a causa delle decisioni assunte a livello centrale. La situazione degli enti locali – ha sottolineato l’assessore – è molto cambiata negli ultimi due-tre anni e basta vedere quanti Comuni, Province ed altre enti siano in difficoltà finanziarie se non addirittura in dissesto”.

Pubblicato in Dalla città

Prosegue con il consueto impegno nel settore scuola l’attività dell'amministrazione comunale di Porcari. È stato rifatto completamente il manto della pista di atletica in dotazione alla scuola media Enrico Pea per un importo complessivo di circa 5.000 euro. A darne notizia è l'assessore alla pubblica istruzione e ai lavori pubblici, Franco Fanucchi. "Da molti anni – esordisce l’assessore - questa struttura necessitava di un rifacimento. Le numerose crepe ultimamente avevano compromesso l’agibilità della pista e quindi l’utilizzo da parte da parte degli studenti appariva non completamente sicuro. Abbiamo deciso quindi di provvedere alla stesura di un nuovo manto in bitume in modo che i ragazzi possano allenarsi nelle varie discipline in tutta sicurezza. È stata ripristinata anche la corsia del salto in lungo anch'essa completamente nuova”.

Pubblicato in Capannori e Piana

tambellinisindacoLa scuola media Domenico Chelini di San Vito è stata individuata come intervento di edilizia scolastica da escludere dal patto di stabilità interna. Il sindaco Alessandro Tambellini ha riposto così all’invito del presidente del consiglio rispetto alla proposta di individuazione di un edificio scolastico per semplificarne le procedure di gara e per liberare gli appositi fondi dal patto di stabilità. La scelta è caduta su questo edificio scolastico che da anni necessita di tutta una serie di interventi di ristrutturazione e manutenzione straordinaria, di riqualificazione energetica e di adeguamento e potenziamento della rete internet. Dovranno in particolare essere rifatte tutte le facciate esterne, con il risanamento delle parti in cemento armato che sono deteriorate; l’edificio verrà coibentato, poiché presenta forti carenze dal punto di vista del risparmio energetico; saranno rifatti tutti i bagni, con accessibilità facilitata per le persone disabili; sarà adeguato l’impianto termico e sarà introdotto il sistema wifi per permettere l’uso degli strumenti informatici nei processi di insegnamento. 

Pubblicato in Dalla città

albertobacciniporcariAnche il sindaco di Porcari, Alberto Baccini, non esita a rispondere all'appello di Matteo Renzi. E per quello che riguarda l'edilizia scolastica, propone al premier il progetto di riqualificazione della scuola media Pea. Il primo cittadino lo fa scrivendo una lettera al presidente del Consiglio. “Con un certo imbarazzo continuerò a darti del tu - scrive Baccini - come ho sempre fatto in passato anche se, ovviamente, la cosa è ora un pochino più complicata. E’ veramente bellissima l’iniziativa di chiedere a noi sindaci di individuare un plesso scolastico da ristrutturare o ammodernare e lo faccio quindi anch’io  con entusiasmo e con grande speranza. Il nostro istituto comprensivo autonomo ha un edificio che ospita la scuola media Enrico Pea che risale agli anni 60 che, benché ampiamente ristrutturato nel passato, presenta ancora problemi di messa in sicurezza dal punto di vista  statico e sismico anche alla luce delle mutate normative di legge in materia. E’ stato già predisposto un accurato studio sull’adeguamento strutturale del plesso dal quale sono emerse delle esigenze di intervento che saremmo in grado di soddisfare con risorse proprie se non avessimo sempre sulla testa la spada di Damocle del patto di stabilità”.

Pubblicato in Capannori e Piana

Inaugurazione elementare Spianate 12-9-12Il comune di Altopascio ha già pronta la risposta alla richiesta di Renzi, arrivata lunedi all’amministrazione comunale, di segnalare un intervento  sulle scuole. A dichiararlo lo stesso sindaco Maurizio Marchetti: “Sperando che non sia opera inutile, cioè che l’annuncio  di Renzi non sia una proposta mediatica che non avrà seguito concreto, segnaleremo un intervento da realizzare nelle nostre scuole, così come richiesto. Di certo, e qui rispondo al Pd altopascese che non perde occasione per dimostrarsi almeno disinformato o in totale malafede, non ci possiamo rimproverare nulla nell’ambito dell’edilizia scolastica”.

Pubblicato in Capannori e Piana

Non è vero che manca il lavoro. Questa la conclusione a cui è giunto il dibattito organizzato lunedì sera dell'associazione coNpartecipo. Affermare che manca il lavoro è una falsità, basta pensare alle tante necessità inevase a partire dalla messa in sicurezza del territorio e dell'edilizia scolastica, dalla valorizzazione dell'arte e dell'ambiente, ma anche dei servizi alla persona e alla stessa produzione industriale (almeno per la parte della ricerca e sviluppo). La questione allora sta nel valutare che non ci sono risorse disponibili per finanziare il lavoro, risorse che mancano per colpa della finanziarizzazione del mercato, dell'alto costo del lavoro, della burocrazia, dell'assenza di politiche industriali e altro.

Pubblicato in Dalla città

“Alcuni ritardi e lavori incompleti stanno interessando le scuole di Capannori. Dall'asilo nido di Lammari, alla scuola dell'infanzia di Lunata, genitori e insegnanti attendono la consegna dei lavori continuamente rinviata e che, nel caso della primaria di Marlia, comporta anche la mancata messa in sicurezza degli edifici scolastici.
Le scuole sono interessate anche da problemi di viabilità, che rendono difficoltose le manovre all’entrata e all’uscita delle lezioni e non garantiscono un’adeguata sicurezza, come a Camigliano e Borgonuovo”. Sono parole di Silvana Pisani, candidata alle primarie del centrosinistra di Capannori. “Gli spazi esterni - dice - hanno spesso bisogno di interventi, perché trascurati e non utilizzabili dai nostri bambini e ragazzi, che hanno però bisogno di vivere e imparare in ambienti idonei, sicuri e adeguatamente attrezzati”.

Pubblicato in Capannori e Piana

asilinidoluccaEdifici vecchi, poco sicuri e situati in aree di rischio. Il dossier Ecosistema Scuola 2013, il rapporto redatto da Legambiente sulla qualità delle strutture e dei servizi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di 94 capoluoghi di provincia, parla chiaro: la situazione italiana in materia di edilizia scolastica è alquanto preoccupante. E la realtà delle scuole lucchesi sembra confermare questo stato di emergenza. Il nostro capoluogo, infatti, si posiziona ultimo in Toscana e 71esimo a livello nazionale, perdendo 13 posizioni rispetto allo scorso anno. Unica nota positiva registrata dal dossier, l’aumento delle pratiche sostenibili e delle fonti rinnovabili. Oltre il 60% delle scuole, infatti, sono state costruite prima del 1974, il 37,6% necessita di interventi di manutenzione urgente e il 38,4% si trova in aree a rischio, il 40% è privo del certificato di agibilità, il 38,4% si trova in aree a rischio sismico e il 60% non ha il certificato di prevenzione incendi.

Pubblicato in Dalla città

asfaltaturacSono molti i progetti e gli investimenti previsti dalla Provincia di Lucca per il 2014. Nonostante i tagli del Governo, i vincoli dettati dal patto di stabilità e il futuro incerto dell’ente, infatti, infrastrutture, viabilità, scuole, lavoro, ambiente, sicurezza stradale e difesa del suolo saranno ancora le priorità per il nuovo anno, alla luce di un 2013 denso di risultati positivi (Leggi: Baccelli non si rassegna alla riforma delle Province).
DIFESA DEL SUOLO
Molti i lavori in corso di ultimazione che riguardano il Serchio. Oltre all’deguamento idraulico dell'argine destro del fiume, nel tratto compreso tra la nuova immissione del torrente Freddanella fino alla immissione del torrente Cerchia e il raddoppio dell'idrovora dell’impianto della Freddanella, anche l’adeguamento dell’argine sinistro nel tratto tra ponte S. Pietro e la Colonia Solare. L’importo dei lavori per l’argine destro, ad oggi eseguiti all’incirca al 50%, ammonta a 3 milioni e 800 mila euro, mentre per quelli dell’argine sinistro, quasi ultimati, è stato investito1 milione di euro.

Pubblicato in Dalla città

 

 

Lucca in Diretta è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Note s.a.s, via di Tiglio 1369/d, 55100 Lucca - p.iva 01264760461