Lucca in Diretta Notizie, Attualità e Politica di Lucca | Quotidiano on line

I lavori per la realizzazione della nuova scuola per l'infanzia di Lunata finiscono nel mirino di Silvana Pisani, presidente del consiglio comunale di Capannori, e candidata alla primarie del Pd per le prossime elezioni comunali. La Pisani punta il dito sui ritardi nel completamento del progetto del 2009. “Quel progetto - sottolinea - venne fortemente sostenuto dalla compianta assessora alla scuola Luciana Baroni e da me, che mi ero allora fatta portavoce delle richieste dei genitori dei bambini che frequentavano la materna di via del Casalino, un plesso non adatto a ospitare scuola dell’infanzia e primaria insieme – dice Pisani – Sono passati quasi quattro anni e i lavori non sono ancora conclusi, con tutti i problemi che questo comporta”.

Pubblicato in Capannori e Piana

custer de nobili 6

Sono appena stati terminati i lavori di ristrutturazione che hanno coinvolto, nei mesi scorsi, la scuola media Gino Custer De' Nobili di Santa Maria a Colle: a renderlo noto l'assessore Ilaria Vietina, la quale si è recata di persona, stamani (14 ottobre), all'istituto, al fine di verificare il buon esito delle opere poste in essere. L'intervento, che va a collocarsi in seno al fitto piano di ristrutturazione scolastica portato avanti da Palazzo Orsetti nel corso dell'ultimo anno, ha goduto del co-finanziamento della Regione Toscana (per il 57%) e l'importo dei lavori è stato stimato in 156.169,53 euro (ai quali è necessario aggiungere 4.920 euro di oneri per la messa in sicurezza).

Pubblicato in Dalla città

campedelliNessun rischio per le tubazioni che fuoriescono dalla muratura esterna dell'istituto Campedelli di Castelnuovo Garfagnana. A lanciare l'allarme sono gli studenti stessi, ma la Provincia di Lucca e in particolare l’assessore all’edilizia scolastica Mario Regoli rassicurano. Le tubazioni sono state messe in sicurezza mediante apposizione di transenne a riparo dal pericolo di cadute accidentali e - precisa la Provincia in una nota - “si tratta di condotte dell’acqua dell’impianto di riscaldamento ed assolutamente non di gas metano”. L’assessore Regoli, inoltre, ricorda che la Provincia, grazie ai contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, sta intervenendo per la sistemazione della struttura scolastica già adeguata dal punto di vista antisismico con precedenti opere. Quindi sotto quest’ultimo aspetto la scuola è a norma e dà precise garanzie.

Pubblicato in Mediavalle e Garfagnana

308328 306069122736671 1512129788 nQualcuno venerdì, sulle prime, aveva addirittura pensato ad un terremoto. Ma subito dopo è sembrato chiaro che la vibrazione continua di soffitti e pavimenti nelle aule del padiglione sud dell'Iti Fermi di Lucca dovesse per forza dipendere da qualcos'altro. Grande “accusato” il cantiere edile aperto dall'altro lato della strada sulla via nuova dell'ospedale, dove si sta realizzando un parcheggio. Dopo due giorni di “scosse” improvvise, stamani (7 ottobre) la preside Donatella Buonriposi ha fatto evacuare gli studenti del padiglione, in tutto dai 250 ai 300 alunni che sono stati rimandati a casa. Una misura precauzionale, per consentire ai vigili del fuoco e ai tecnici della Provincia, intervenuti sul posto di poter effettuare le verifiche statiche all'edificio, per capire se vi siano stati o meno danni. Sono stati i primi rilievi svolti questa mattina a indicare il vicino cantiere come causa dell’inconsueto fenomeno. In realtà, è tutto normale: trattandosi di una struttura sismica essa è esposta particolarmente alle vibrazioni, proprio perché deve resistere all'urto delle scosse. Tuttavia, secondo i tecnici della Provincia, alcune strutture hanno subito lesioni, tanto che Palazzo Ducale ha dato l'ok a lavori di somma urgenza per le aule e i laboratori dichiarati inagibili. Si tratta di un'area dove erano già state ravvisate situazioni di criticità, ma dove non erano ancora partiti i lavori di manutenzione. Intanto il cantiere è stato fatto sospendere in via cautelativa, mentre sul posto è stata inviata anche la polizia provinciale per gli accertamenti di legge. Palazzo Ducale adesso valuta se esistono o meno gli estremi per la richiesta di un indennizzo alla impresa esecutrice dei lavori.

Pubblicato in Cronaca

scuola media san leonardoL’amministrazione comunale continua a investire per rendere più sicura la scuola secondaria di San Leonardo in Treponzio. A breve, dopo che ieri (4 ottobre) la giunta Del Ghingaro ha dato il via libera, partiranno i lavori di consolidamento dei muri esterni dell’edificio. L’opera, che ha un costo di 40 mila euro, si è resa necessaria in seguito alle verifiche emerse nel corso degli interventi di manutenzione straordinaria e del bilancio socio-partecipativo che sono stati effettuati d’estate. “La sicurezza degli studenti, degli insegnati e del personale è una nostra priorità – dichiara l’assessore all’edilizia scolastica, Claudio Ghilardi -. Proprio per questo abbiamo deciso di aprire subito un nuovo cantiere in una delle scuole più importanti del territorio. Per creare meno disagi possibili alle lezioni, lunedì (dopodomani) ci incontreremo con la dirigente scolastica Carla Reggiannini per stilare un calendario dei lavori. Valuteremo se effettuarli in orario extra-scolastico oppure se trasferire temporaneamente alcune classi all’interno di altre aule nell’edificio”.

Pubblicato in Capannori e Piana

asilinidoluSono 138 le domande arrivate, in Regione, sull'edilizia scolastica entro la scadenza fissata (le 12 di oggi, 16 settembre) per concorrere alla ripartizione dei 10 milioni che lo Stato ha recentemente assegnato alla Regione Toscana. In ballo la riqualificazione e messa in sicurezza di immobili che ospitano scuole
statali. Il totale delle richieste (pervenute da tutte le 10 Province toscane e da 94 Comuni) sfiora i 40 milioni. Lo comunica Stella Targetti, vicepresidente della Regione Toscana con delega all'Istruzione. Adesso gli uffici regionali, in base alla procedura valutativa contenuta nella delibera approvata in Giunta lo
scorso 2 settembre, hanno tempo fino al 15 ottobre per formare le graduatorie e per inviarle a Roma. I progetti presentati devono essere immediatamente cantierabili. Gli interventi finanziabili riguardano eliminazione dell'amianto, adeguamento alle norme vigenti in materia di sicurezza, ristrutturazioni e riqualificazioni. Ciascun ente locale ha potuto presentare soltanto un massimo di due domande indicando quale è prioritaria rispetto all'altra. "Gocce - conferma Stella Targetti riferendosi ai 10 milioni oggi disponibili - rispetto al mare di problemi che ci sono, anche in Toscana, nell'edilizia scolastica, ma comunque un segnale che forse qualcosa sta cambiando".

Leggi anche Un milione e mezzo per mettere a nuovo altre due scuole

Pubblicato in in Regione

di Roberto Salotti
asilinidoluL'obiettivo è mettere a nuovo la scuola secondaria di primo grado Chelini, di San Vito, e la prima di Sant'Angelo in Campo: due edifici che da tempo necessitano di manutenzione straordinaria e di un'opera di ristrutturazione complessiva, possibile soltanto in presenza di importanti finanziamenti. Così ieri (12 settembre) la giunta Tambellini ha approvato due progetti esecutivi immediatamente cantierabili, per accedere ai finanziamenti della Regione Toscana per il settore, messi a disposizione dal governo attraverso il cosiddetto “Decreto del fare”. La cifra complessiva degli interventi previsti è ragguardevole e sfiora un milione e mezzo complessivo. A tanto aspira l'amministrazione comunale. Ora bisognerà vedere come risponderà la Regione, visto che complessivamente sono a disposizione dieci milioni. Quella chiesta da Lucca è in effetti una fetta considerevole, ma l'amministrazione è stata veloce e ha rispettato le scadenze. Per richiedere e ottenere questi contributi era necessario infatti presentare i progetti entro il 15 settembre prossimo.

Pubblicato in Dalla città

fotoPrima campanella con sindaco e giunta per tre scuole comunali. Dove questa mattina (11 settembre) sono arrivati a tagliare simbolicamente il nastro dell'anno scolastico 2012/2013 il sindaco Alessandro Tambellini, tre assessori (Ilaria Vietina, Serena Mammini e Antonio Sichi), il presidente della commissione consiliare scuola Enrica Picchi e il funzionario comunale Pietro Belmonte.
Un tour in piena regola, con uno scuolabus ad hoc partito intorno alle 10,15 da piazzale Verdi per poi visitare la primaria Don Milani di Sant'Anna, la primaria di via per Villa Altieri a San Donato e la media Leonardo Da Vinci di San Concordio. Tre scuole scelte per simboleggiare anche i 20 interventi effettuati durante l'estate per l'edilizia scolastica sui 60 plessi del territorio, tutti portati a termine nei tempi per la soddisfazione del vicesindaco e assessore alla scuola, Ilaria Vietina: “Tutte le 60 scuole di Lucca - dice - aprono in tempo grazie a chi ha lavorato a luglio e agosto nei 20 cantieri attivi. Un risultato non facile da ottenere per una realtà importante come Lucca e che ci permette di iniziare il nuovo anno scolastico con scuole più belle e più sicure e in certi casi con strutture rinnovate”.

Pubblicato in Dalla città
Martedì, 10 Settembre 2013 13:25

Inaugurate due nuove aule alla Lombardo Radice

scuola radiceUltimati i lavori alla scuola primaria Lombardo Radice dell'Arancio. E questa mattina, nell’ambito dell’avvio dell’anno didattico 2013-2014 l’amministrazione comunale e il personale delle scuola hanno inaugurato le due nuove aule dedicate ai piccoli studenti. Gli interventi hanno interessato i locali della ex direzione didattica, che erano ormai vuoti e inutilizzati da quando la direzione didattica era stata trasferita in altra sede. A salutare gli studenti questa mattina sono stati gli assessori Ilaria Vietina e Alda Fratello insieme al dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo 6 Giovanni Testa e al geometra del Comune di Lucca Alberto Marlia
L’intervento è stato realizzato grazie al finanziamento di 60 mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, nell’ambito del progetto Ies, Interventi di Edilizia Scolastica. I lavori hanno consentito la ristrutturazione interna dei locali per realizzare una nuova batteria di servizi e un accesso diretto ai locali dalla resede scolastica. Le due nuove aule contano una  24 metri quadri, l’altra 43 metri quadri. I lavori, riguardanti l’agibilità della scuola, sono quindi ultimati. I lavori riguardanti il tetto sono stati portati avanti e saranno ultimati entro breve tempo.
Questo intervento era atteso da tempo visto l’andamento demografico ed edificatorio degli ultimi anni del quartiere dell’Arancio che è andato costantemente crescendo. Nella scuola primaria si è quindi registrato un incremento della popolazione scolastica con la conseguente necessità di reperire nuovi locali per l’attività didattica.

Pubblicato in Dalla città

comuneluccaArriva subito fra i banchi del Consiglio la questione della riorganizzazione degli uffici comunali approfondita ieri da Lucca in Diretta (Leggi l'articolo). E' il capogruppo del Pdl, Marco Martinelli, a chiedere al sindaco e alla giunta con una interrogazione, riferendosi in particolare all'accorpamento dell'unità organizzativa urbanistica e lavori pubblici di “rivedere la struttura organizzativa separando i due settori strategicidella macchina comunale opere e lavori pubblici e urbanistica che hanno ripercussioni sul territorio, sui cittadini e sull'economia”. In particolare Martinelli ritiene che si tratti di due settori troppo complessi, l'uno che comprende edilizia, illuminazione pubblica, edilizia scolastica e sportiva, strade, fossi e canali, patrimonio ed espropri e l'altro che avrà a breve le scadenze della stesura del nuovo piano strutturale e del regolamento urbanistico. Interrogazione che, prosegue Martinelli, arriva anche “vista la necessità di procedere celermente ad una nuova programmazione urbanistica dando alla città risposte per quanto riguarda il recupero di contenitori strategico come il mercato del Carmine, il mercato di Pulia, l'ospedale Campo di Marte, il palazzetto dello sport e lo stadio Porta Elisa e vista la vastità dell'attività di progettazione e di gestione delle fasi di realizzazione delle opere e dei lavori pubblici che spaziano del Piano cimiteriale all'arredo al coordinamento delle opere di urbanizzazione compreso quanto connesso ad acquedotto e fognature e considerata prioritaria la sicurezza dei cittadini e quindi importante l'attività di progettazione, realizzazione e manutenzione delle strade e degli edifici e complessi ad uso scolastico e dei complessi ad uso sportivo”.
Un'interrogazione, questa, che potrebbe non essere mal vista anche da alcuni pezzi di maggioranza, che in più occasioni hanno fatto capire anche al sindaco di non aver particolarmente gradito questa nuova soluzione che, peraltro, al momento non vede un titolare della funzione in attesa dell'esito della selezione pubblica.

Pubblicato in Dalla città
Pagina 3 di 8

Open Day Domenica 27

 

Lucca in Diretta è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Note s.a.s, via di Tiglio 1369/d, 55100 Lucca - p.iva 01264760461