Menu
RSS

Italia-Francia Marittimo: avviso da 42 milioni di euro

interregioA partire dallo scorso 18 aprile, soggetti pubblici e privati possono presentare domanda per attingere a 42 milioni di euro provenienti dalle risorse europee del terzo avviso del programma Italia-Francia Marittimo 2014-2020. Dei fondi disponibili, 12 milioni sono riservati a progetti contro i rischi derivanti da incendi, altri 12 milioni sono stati stanziati per interventi per migliorare la sicurezza della navigazione, dei lavoratori e per la creazione di un osservatorio congiunto che monitori il traffico merci nell'area transfrontaliera, infime 8 milioni sono stati destinati a idee per la gestione integrata del patrimonio naturalistico e culturale, mentre gli ultimi 10 milioni sono stati riservati alla creazione di una rete transfrontaliera di servizi per l'impiego e per la mobilità degli studenti. Risorse e obiettivi del programma sono stati presentati oggi (20 aprile) al palazzo Ducale di Lucca. Iniziative analoghe saranno organizzate nelle prossime settimane anche nelle altre quattro regioni (Liguria, Sardegna, Corsica, Paca) coinvolte nel progetto. L'iniziativa di Lucca, alla quale ha partecipato il consigliere del presidente Enrico Rossi per le questioni di lavoro, Gianfranco Simoncini, è servita anzitutto per fare il punto sullo stato di avanzamento del programma, che nel periodo 2014-2020 ha avuto una dotazione finanziaria complessiva di 199 milioni di euro per tutte e cinque le regioni coinvolte. Simoncini ha sottolineato lo stato di attuazione avanzato che caratterizza il Programma e il ruolo positivo che esso ha svolto nell'economia toscana della costa. Ad oggi, infatti, sono stati ammessi a finanziamento in tutto 70 progetti (di cui 62 coinvolgono partner toscani) che hanno attivato 115 milioni di euro (di cui oltre 31 milioni in Toscana). I beneficiari sono stati complessivamente 546, di cui 128 toscani.

Italia-Francia marittimo è tra i programmi europei quello con la maggiore performance di spesa ed i suoi buoni risultati spingeranno le 5 Regioni coinvolte ad un'azione congiunta nei confronti dei propri Governi nazionali e dell'Unione Europea al cooperazione marittima e transfrontaliera abbiano spazio anche nella nuova Programmazione europea, oltre il 2020. Dato che la cooperazione transfrontaliera ha rappresentato un importante sostegno per lo sviluppo, sarà necessario lavorare ulteriormente per rafforzare le relazioni marine ma anche aeroportuali tra le aree coinvolte. Il programma Italia-Francia Marittimo 2014-2020, nato per sostenere la cooperazione tra le varie realtà europee e cofinanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale, coinvolge cinque i territori italiani e francesi: la Toscana costiera (province di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto), parte della Sardegna, della Liguria, la Paca francese (Provence-Alpes-Côte d'Azur) e la Corsica.

Programma dettagliato dell'iniziativa e maggiori informazioni su http://interreg-maritime.eu/it/-/lucca-presentazione-del-iii-avviso.

Ultima modifica ilVenerdì, 20 Aprile 2018 16:48

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter