Menu
RSS

Calcio femminile, continua la guerra fra società. Chiocchetti (Acf): "Lucchese ci ha scippato settore giovanile"

  • Pubblicato in Sport

marcochiocchettiProsegue la querelle fra le formazioni femminili di Lucca. A intervenire è ancora il presidente dell'Acf Lucchese, Marco Chiocchetti: "Purtroppo, ancora una volta - scrive - dobbiamo leggere affermazioni fasulle sul conto della Acf Lucchese che ci costringono a intervenire per ristabilire la verità e tutelare il nome di una società che da anni fa calcio femminile ad altissimo livello, con campionati di serie A e serie B nazionali. Un prestigio che è confermato anche dalla corrente stagione nella quale, nonostante una serie di problematiche veramente difficili da superare, siamo al sesto posto della serie B nazionale. Fa veramente sorridere vedere parlare di settore giovanile assente nella nostra società e presente in un’altra. Perché chi dirige questo settore giovanile, che conosce bene la nostra tradizione avendo giocato ai massimi livelli con i nostri colori, non ricorda come lo ha costruito? Come stabilito dalla commissione disciplinare del settore tecnico della Figc Toscana e riportato nel bollettino ufficiale numero 255 della stagione 2016-2017, lo ha fatto scippando di fatto l’Acf Lucchese Femminile di una serie di ragazze che facevano attività con noi". 

Leggi tutto...

Cessione Lucchese, striscioni di protesta dei tifosi

  • Pubblicato in Cronaca

striscionelucchese1Lucchese ceduta all'avvocato pisano Michele Cioni, per conto di una cordata cui fa capo l'imprenditore Pietro Belardelli, la tifoseria non ci sta. E lo dimostra chiaramente con l'esposizione di uno striscione questa mattina (16 dicembre) davanti alla porta d'ingresso degli uffici del Porta Elisa, dove di lì a breve ci sarebbe stata la presentazione della trasferta di domani con il Pro Piacenza, fatalmente passata in secondo piano. Lo striscione recita: Prima Bacci poi i pisani, società di casi umani e porta la firma 1905 - La mia squadra la mia città.

Leggi tutto...

Cessione Lucchese: no a Belardelli, resta Todini

  • Pubblicato in Sport

1463402 240093966153134 675027769 n 564x510Cessione Lucchese: tutto potrebbe sbloccarsi a stretto giro di posta, ma - stando ai diretti interessati - non sarà la giornata di domani quella decisiva per passare di mano le quote del club rossonero. E, in mezzo a negazioni, mezzi bluff e strategie, emerge anche uno scampolo di certezza: non sarà Pietro Belardelli ad assumere il timone. Il profilo dell’imprenditore romano - che all’inizio degli anni 2000 comprò Lecco e Castel di Sangro a distanza di 4 mesi, senza mai pagare gli stipendi - non sarebbe gradito alla maggioranza dei soci lucchesi. Belardelli - noto alle cronache anche per ulteriori bufere giudiziarie - avrebbe avuto dei contatti col solo Arnaldo Moriconi, per discutere del prezzo di acquisto della società. "Ma noi - commenta oggi il socio Marco Gonzadi - non abbiamo salvato la Lucchese per affidarla in mani che non riteniamo idonee. Per questo, escludo a priori e con fermezza che Belardelli possa diventare il nuovo proprietario del club".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter