Menu
RSS

Gesam Gas, brutto ko al Palatagliate con Ragusa

 IMI9779Gesam Gas Lucca – Passalacqua Ragusa 48-66 (8-26, 23-40, 34-54)
GESAM GAS LUCCA: Striulli 8, Drammeh 4, Roberts 18, Udodenko 5, Crippa 3, Melchiori, Battisodo 6, Tognalini, Brunetti, Salvestrini ne, Nicolodi 4, Nottolini ne. All.: Barbiero
PASSALACQUA RAGUSA: Consolini 10, Soli, Hamby 20, Kuster 6, Ndour Gueye 18, Gorini 5, Spreafico 6, Formica 2, Rimi ne, Miccoli, Bongiorno ne. All.: Recupido.

Ancora una brutta sconfitta per la Gesam Gas Lucca al Palatagliate. Stavolta a passare è Ragusa, che capitalizza al massimo un primo quarto in cui le biancorosse locali si fanno superare nettamente. Con un vantaggio di 18 punti che rimassa poi quello del finale di gara. Avvio con il freno a mano tirato con le siciliane che mettono subito la freccia e poi controllano in scioltezza un match quasi sempre senza storia.
Alla fine il punteggio 66-48 per le siciliane è lo specchio reale di quanto visto sul parquet, con la gara subito indirizzata dall'ottimo attacco biancoverde e da una Hamby in versione Eurocup autrice di 12 punti nel solo primo quarto. Al primo mini intervallo la Passalacqua conduce subito con un vantaggio deciso in doppia cifra 26-8.
Le biancorosse provano ad inizio secondo quarto a reagire ma l'inerzia cambia raramente di mano, la sola Roberts pare poter provare a scardinare la difesa ospite. Ma è troppo poco per invertire il parziale e si va all'intervallo sul 23-40.
Alla ripresa arriva finalmente la scossa attesa da tutto il PalaTagliate e le campionesse di Italia trovano il -10 a 4.25 dal termine sul 34-44.
Recupido chiama time-out e Lucca si scioglie come neve al sole, le frecce più avvelenate sono quelle delle ex Consolini e Spreafico che costruiscono un parziale devastante a cavallo dei due quarti, un 13-0 che vale anche il massimo vantaggio (34-57).
Con la partita ormai andata Lucca torna ad essere aggressiva e con un parziale guidato da Battisodo e Roberts arriva fino al -9 a 4 minuti dal termine. Ma la serata è storta e Ragusa non si fa prendere dall'ansia non solo controllando ma finendo in crescendo con l'ennesimo parziale di 8-0.
Il tabellone è impietoso alla sirena 48-66 e terzo posto conquistato dalla Passalacqua.
A fine gara è amaro il pensiero di coach Loris Barbiero: “Ad oggi stiamo dimostrando di valore un posto tra il quarto e il sesto. Detto che dobbiamo fare i complimenti a Ragusa che sta dimostrando quanto di buono si diceva ad inizio campionato - ha aggiunto -, noi dobbiamo ancora fare mea culpa perché continuiamo a sbagliare approccio alle partite, mettendo i nostri avversari in una condizione psicologica per giocare tranquilli e caricandoci di pressioni che non riusciamo a sopportare. Fino al venerdì cosa fare è chiarissimo e ci alleniamo anche bene, poi alla domenica sembra calare la nebbia. Non cerchiamo attenuanti, ma stasera mi sento in dovere di spendere due parole sull'arbitraggio che non è stato all'altezza dell'importanza della sfida e che ha pesantemente influenzato tutto il primo tempo e di conseguenza la partita".
Le foto di Andrea Simi

Ultima modifica ilDomenica, 21 Gennaio 2018 20:24

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter