Menu
RSS

Giochi nazionali estivi Special Olympics, ecco la squadra lucchese

torch run a Lucca il tripode acceso in piazza s. micheleOrmai mancano solo pochi giorni al grande evento dei Giochi nazionali estivi Special Olympics - #changethegame”, in programma dal 4 al 9 giugno a Montecatini e Valdinievole e dove gli atleti lucchesi de L’Allegra Brigata gareggeranno ancora una volta per farsi onore e per portare a casa oltre alla madaglia di partecipazione anche quelle più importanti dei tre metalli del podio: oro, argento e bronzo. Questa manifestazione sportiva che, giunta alla 34esima edizione, vede coinvolti oltre 3mila atleti provenienti da tutta Italia, che si sfideranno in 20 discipline sportive: atletica leggera, badminton,bocce, bowling, calcio a 5, canottaggio, dragon boat, equitazione, ginnastica artistica e ritmica, indoor rowing, golf, nuoto, nuoto in acque aperte, pallacanestro, pallavolo unificata, rugby, tennis, tennis tavolo e baseball.


"Questi giochi - spiega il direttore provinciale Special Olympics, professoressa Claudia Maiorano - organizzati nell’anno del 50esimo anniversario di Special Olympics nel mondo, rappresentano il più grande evento nazionale di sempre, per numeri di atleti in gara e discipline sportive proposte. Nato nel 1968, da un’intuizione di Eunice Kennedy Shriver, come un Movimento Sportivo rivolto esclusivamente alle persone con disabilità intellettive, oggi Special Olympics promuove una cultura del rispetto e dell’inclusione coinvolgendo anche atleti senza disabilità. Per quasi tutte le discipline sportive in programma sono infatti previste gare di sport unificato: atleti con e senza disabilità intellettive giocano insieme, nella stessa squadra, per conquistare un risultato che vada oltre quello meramente sportivo. Una dimostrazione di quanto lo sport rappresenti uno strumento efficace nel favorire l'inclusione delle persone con disabilità intellettive nella società, sensibilizzando l'opinione pubblica al fine di abbattere ogni pregiudizio e forma di emarginazione. In un mondo che intende mettere in luce il talento, in occasione delle divisioning, in programma per il giorno 5 giugno, i tecnici valutano le potenzialità di ogni atleta permettendogli di misurarsi sempre con chi ha pari o simil livello di abilità. Tutti gli atleti, a prescindere dal grado di capacità raggiunto, hanno così l’opportunità di gareggiare per provare a vincere. La competizione per Special Olympics è principalmente rivolta ai propri limiti; tutti gli atleti vengono premiati nel momento in cui portano a termine la gara, il tutto in una splendida atmosfera sempre positiva e gioiosa".
Atmosfera, propria di Special Olympics, che è arrivata in Toscana già da mercoledì 16 maggio con il Torch Run. Partendo da Firenze il fuoco olimpico toccherà ben 18 comuni del territorio toscano prima di terminare la sua corsa il 5 giugno a Montecatini. L’ultimo tedoforo accenderà il tripode in occasione della cerimonia di apertura, alle 20,30 all’Ippodromo Sesana, proclamando al tempo steso l’inizio dei Giochi Nazionali Estivi con il giuramento dell’atleta Special Olympics: “Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”.
Il team lucchese, che è stato protagonista della tappa del Torch Run dello scorso 19 maggio è prontissimo ad invadere Montecatini. In questi ultimi giorni, gli atleti brigatisti, sono impegnati negli ultimi allenamenti per essere pronti fisicamente e soprattutto psicologicamente al grande impegno che li vedrà gareggiare su due discipline, quella del nuoto e del bowling. La delegazione lucchese sarà composta da 31 persone, di cui: 21 atleti, 9 tecnici/accompagnatori ed un capo delegazione. Per il nuoto scenderanno in vasca: Davide Auricchio, Emanuele Celli, Kleo Provvedi, Sara Matteucci, Lorenzo Fazzi, Samantha Incrocci, Matilde Zipoli, Walter Risola e Emanuele Giaccio. Mentre sulle lane del bowling lanceranno le proprie bocce contro i birilli: Rachele Bertolozzi, Luciano Ragghianti, Iacopo Grisafi, Marina Petri, Manuel Ricci, Guido Settimelli, Laura Vittorini, Loretta Pantera, Dario Falai, Giulia Marchetti, Paolo Lucarotti e Claudia Nicolosi. Vicino a loro ci saranno il capo delegazione e direttore provinciale special olympics Claudia Maiorano ed i tecnici/accompagnatori: Luca Bonelli, Patrizia Lorenzoni, Chiara Papeschi, Silvia Barbetti, Anna Bertolucci, Sebastiano Ricci, Andrea Bianchi, Maria Rama e Claudia Del Carlo.
"A questi nazionali Special Olympics, – conclude Claudia Maiorano - ogni volta si ripete emozione, il clima che si respira durante i giochi è contagioso! la cerimonia e soprattutto i particolari istanti del cerimoniale tra giuramenti e accensione del tripode sono momenti indimenticabili! Poi si entra nel vivo delle competizioni, le gare, le premiazioni ed è bellissimo vedere i miglioramenti degli atleti, la loro gioia e quelle braccia protese al cielo in segno di vittoria. la vittoria non è solo sportiva, la vittorie è semplicemente esserci. aver tentato con tutte le loro forze! non potete perdere l'occasione di toccare con mano queste emozioni, non potete non partecipare a questi giochi, perché: "Se uno sogna da solo è solo un sogno, se molti sognano insieme è l'inizio di una nuova realtà" e questo è il motto del volontario Special Olympics. Certa della collaborazione e della condivisione di uguali principi, dell’inclusione attraverso lo sport come mezzo educativo per abbattere stereotipi e pregiudizi, porgo quindi a tutti l’invito a partecipare numerosi per tifare i colori dello Special Olympics".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter