Menu
RSS

Pd Viareggio: "Il consigliere Gargini faccia le sue scuse personalmente"

comune viareggio"Il consigliere Gargini si scusi direttamente" con i familiari delle vittime della strage di Viareggio. E' quanto chiede il gruppo consiliare del Pd di Viareggio dopo la frase del consigliere di Viareggio Democratica che ha creato tante polemiche. "Dopo l'incauto riferimento del consigliere di Viareggio Democratica Franco Gargini, alla strage del 29 giugno - affermano i consiglieri comunali del Pd - oggi interviene Fabrizio Miracolo, il capo della lista, per  le scuse ai familiari e all'associazione Il mondo che vorrei. Ma noi, come consiglieri del Partito Democratico pensiamo che, pur nella sua inesperienza, Gargini sia comunque il capogruppo della sua lista e pertanto gli consigliamo di scusarsi direttamente con i familiari delle vittime, magari incontrandoli in Comune e dunque ufficialmente,  nella sede istituzionale. Farlo attraverso la voce di altri, anche se espressione della lista di appartenenza, non ci sembra il comportamento migliore per chiudere questa incresciosa vicenda".

Leggi tutto...

Bufera su una frase di Gargini, i familiari delle vittime strage: "Si dimetta"

stragegNon è passata sotto silenzio la frase pronunciata da Franco Gargini, consigliere comunale di Viareggio Democratica, durante la seduta del consiglio comunale che ha approvato, fra non poche polemiche, la delibera per lo studio di variante del Piano strutturale dando il via alla realizzazione di 'Via del mare', nel cui tracciato è possibile l'abbattimento di una palazzina.
"Le case a Viareggio le butta giù il gas, non le amministrazioni...", avrebbe detto Gargini, secondo quanto ricostruito dall'associazione dei familiari delle vittime della strage che ha accostato quelle parole al disastro ferroviario del 29 giugno 2009 in cui hanno perso la vita 32 persone. 

Leggi tutto...

"Niente mozione sulla sanità in Consiglio", Baldini segnala al prefetto

ospedaleversiliaE' polemica per la mancata discussione di una mozione sulla sanità locale durante il consiglio comunale di ieri (20 novembre) a Viareggio. Lo dice il consigliere comunale del Movimento Cittadini Viareggio e Torre del Lago, Massimiliano Baldini. "In violazione e spregio dell'articolo 27 del regolamento del Consiglio Comunale di Viareggio - spiega Baldini - il presidente Paola Gifuni non ha garantito che la mozione sulla Sanità presentata dal sottoscritto, dal capogruppo della Lega Maria Domenica Pacchini, dal capogruppo di Forza Italia Alessandro Santini, dal capogruppo del M5S Annamaria Pacilio e dal consigliere del gruppo misto Giuseppe De Stefano fosse discussa e votata come previsto a seguito di richiesta di Consiglio comunale urgente sottoscritta da almeno 5 consiglieri comunali".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter