Menu
RSS

Soldi per il liquidatore, Sds nel mirino del Prc

ospedale mediciLa delibera di scioglimento della Società della salute e i 60mila euro per l'incarico di liquidatore scatenano anche Rifondazione Comunista. "Un vero affronto - commenta il partito - per i lavoratori ospedalieri e i cittadini tutti.  L'atto è l'ultimo che il consorzio avrebbe redatto, cioè quello del suo scioglimento, e riporta infatti gli adempimenti conseguenti a questo.  Tra le confuse pagine vi è una parte davvero preoccupante, ovvero quella inerente alle liquidazioni.  Pare che un tale signor Riccardo Pardini, precedente membro del Collegio sindacale si dimetta senza apparente motivo, e che al suo posto salga Alexia Gennai.  Il signor Pardini non esce però di scena poiché gli viene attribuito l'incarico di liquidatore, che alle nostre tasche peserà la bellezza di 60.000 euro".

"Bisogna poi aggiungere anche i costi del Collegio sindacale meno alti, ma decisamente troppi - sottolinea Rifondazione Comunista - in un momento come questo con un ospedale pubblico alla fame che ha attivato il piano di sovraffollamento, dovendo aggiungere posti letto a causa dell'influenza e che non ha neppure gli infermieri oss e Medici per far fronte a tale emergenza.  La cosa diventa ancora più ridicola sapendo che questo lavoro sarebbe potuto benissimo essere svolto dai Funzionari dell'ufficio ragioneria della Asl o dei Comuni a costo zero, visto che già la Ragioneria Asl si occupa di mantenere la contabilità della SDS con progetto finalizzato di circa 4.000 euro annui: tutto questo in barba alla spending review. Appare chiaro che al Pd non interessa di certo salvare la sanità veriliese ma continuare ad asservirla a logiche liberiste".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter