Menu
RSS

Lucca Creative Hub, una call per raccogliere idee

52c51438 0a65 41bf 8c0c f0f848182692Lucca Creative Hub cerca idee creative da accompagnare e trasformare in progetti imprenditoriali realizzabili con ricadute positive sul contesto sociale, culturale e ambientale del territorio di riferimento. La call è stata lanciata oggi (20 ottobre) nella Chiesa di Santa Caterina in occasione dell’evento di chiusura del progetto promosso dal Comune di Lucca, due anni dopo il ‘calcio di inizio’. Una mattinata di confronto sulla cultura dell’innovazione e la capacità di rigenerare spazi per creare luoghi.

Leggi tutto...

Un residente: "Piazza Bernardini senza auto? Costretto a traslocare"

piazzabernardini'Liberazione' di piazza Bernardini dalle auto, c'è chi dice no. È Ambrogio Pagani, ex dirigente Asl, residente in centro storico, anzi come si autodefinisce "lucchese per nascita e residenza, lucchese di drento".
"Dentro le Mura ho vissuto, fatto una famiglia, allevati dei figli - dice - Dentro le Mura vivo e spero di continuare a farlo ancora per un po’. Anche se il “recupero” di piazza Bernardini potrebbe essere l’ultima goccia che farà traboccare il mio vaso. Chi vive nel centro di Lucca non ha alternative per la sua mobilità. Il trasporto pubblico è inesistente. Liberare delle piazze ha un senso se si ha il coraggio di rivedere a fondo la regolamentazione alla base del rilascio dei permessi di sosta e dell’utilizzo del suolo pubblico. Il numero dei residenti che vivono veramente dentro le Mura è in continua contrazione mente il numero degli aventi diritto a parcheggiare è in continuo aumento".

Leggi tutto...

Ecomafie, Toscana al sesto posto in Italia

  • Pubblicato in Cronaca

legambientemafieUn boom di sequestri, arresti, denunce e infrazioni accertate. Nonostante nella lotta contro le ecomafie si stia percorrendo la strada giusta con la legge in vigore sugli ecoreati, ci sono ancora molte criticità da affrontare e sanare. I numeri e le storie del Rapporto Ecomafia 2018 sono stati presentati oggi (13 luglio),  a Legambiente, con la partecipazione di Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana, Nino Morabito, coordinatore nazionale ambiente e legalità di Legambiente, don Andrea Bigalli, referente regionale di Libera e del colonnello Luigi Bartolozzi, comandante dei carabinieri forestali di Firenze.
Nel merito, la Toscana mantiene la posizione più alta in classifica tra le regioni del centro-nord e resta stabile al sesto posto nella classifica nazionale, subito dopo quelle a tradizionale presenza mafiosa: Campania, Calabria, Sicilia, Puglia e Lazio. A parlare ancora una volta sono i numeri: 2138 infrazioni accertate (corrispondenti al 7,1 per cento sul totale dei reati accertati su scala nazionale). In linea generale, quest’anno si registra un peggioramento nel settore del cemento illegale (sale dal settimo al sesto posto) e in quello dei rifiuti dove, sempre in negativo, sale dal sesto al quarto posto nella classifica italiana. Peggiora lo status toscano anche su archeomafie e incendi dolosi.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter