Pd: ‘Vertenza Azimut, vogliamo le motivazioni’

Il Pd di Viareggio interviene oggi (13 ottobre) sulla vicenda Azimut Benetti, per esprimere il proprio punto di vista: “Il partito democratico – si afferma – guarda con preoccupazione quanto sta avvenendo ad Azimut Benetti ed esprime la propria solidarietà e vicinanza ai i lavoratori e le organizzazioni sindacali. L’annuncio dello spostamento di oltre 40 dipendenti del settore tecnico e amministrativo dalla realtà di Viareggio verso i cantieri di Livorno, rappresenta un punto di caduta negativo per l’intero comparto. Chiediamo inoltre alla Regione e al Comune di Viareggio di convocare immediatamente l’azienda per capire cosa sta avvenendo e se sono in corso progetti per un ridimensionamento della presenza produttiva a Viareggio. Stiamo parlando di una delle più importanti realtà imprenditoriali del settore,che tra l’altro dopo la grave crisi, si sta riprendendo e dunque dovremmo assistere ad una situazione ben diversa e cioè ad un rafforzamento della presenza del gruppo sul territorio di Viareggio”.

E’ necessario, per il Pd, capire quanto prima la reale situazione e le motivazioni che stanno portando l’azienda a fare queste scelte. “L’occasione – proseguono i Dem – di questa vertenza ci porta ad evidenziare nuovamente la necessità di fare sulle politiche portuali uno scatto in avanti incominciando a risolvere alcuni problemi aperti. piano regolatore portuale, vicenda Viareggio Porto, investimenti sulle infrastrutture sono argomenti su cui sono stati fatti molti annunci ma pochi fatti. L’immobilismo e la mancata soluzione di questi nodi strutturali del porto di Viareggio oggi non sono più accettabili, occorre muoversi subito ed in modo efficace per evitare ulteriori problemi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.