Evade da domiciliari, torna in carcere omicida fratello

Torna in carcere, dopo un periodo ai domiciliari Nicola Guidotti, 62 anni, che il 20 giugno 2015 uccise il fratello Mario, 51 anni, con quattro colpi di pistola davanti al loro ristorante Mezzo Marinaio a Viareggio. Secondo i carabinieri Nicola Guidotti lo scorso gennaio, mentre si trovava agli arresti domiciliari, ha violato la misura. I militari infatti lo avevano trovato in un’altra casa, di un uomo già noto alle alle forze di polizia, quando invece avrebbe dovuto rimanere nella propria abitazione.

Con l’esecuzione dell”ordinanza è stato trasferito al carcere di San Giorgio di Lucca. Guidotti per il delitto del fratello è stato condannato in primo grado con rito abbreviato a 15 anni e 4 mesi. Al termine del processo di appello, il 19 ottobre 2017, la pena era stata ridotta a 13 anni confermando la misura dei domiciliari e il permesso di lavorare. In primo grado erano stati esclusi la premeditazione e i futili motivi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.