Morelli (Noi per l’Italia): “Alle imprese serve semplificazione”

“Tra i primi obiettivi del centrodestra di governo ci dovrà essere una vera semplificazione di tutte le norme che disciplinano la vita delle imprese, ponendo in primis uno stop alla moltiplicazione degli adempimenti approvati dagli enti locali” . È quanto dichiara Luigi Morelli, imprenditore fiorentino candidato capolista al collegio plurinominale Senato Toscana 1 per la lista Noi con l’Italia – Udc.

“Oggi – continua Morelli – siamo di fronte ad un vero e proprio Far West tra enti nazionali e territoriali, con centinaia di norme difformi tra loro, che non fanno che creare contenziosi e complicare la vita delle imprese. È inaccettabile che, se un’impresa si trasferisce al Comune accanto, debba rispondere a regole spesso completamente diverse”.
“Per risolvere questo annoso problema – conclude – dobbiamo far sì in primo luogo che le norme locali vengano il più possibile uniformate tra loro. Inoltre sarà fondamentale che ogni ente locale, prima di imporre lacci e lacciuoli a chi crea sviluppo e occupazione, debba passare da un visto preliminare di compatibilità con le norme nazionali e europee”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.