Insegnanti a rischio licenziamento, interrogazione in parlamento di Zucconi (Fdi)

L’onorevole Riccardo Zucconi, eletto alla Camera nelle liste di Fratelli d’Italia, si schiera a fianco delle insegnanti abilitate che stanno portando avanti lo sciopero della fame per protestare contro la sentenza del Consiglio di Stato del 20 dicembre scorso che prevede il licenziamento di 6mila maestre assunte nei ruoli che hanno superato l’anno di prova e di 45mila supplenti a cui scadrà il contratto il 30 giugno. Zucconi ha firmato un’interrogazione in merito alla grave questione assieme al capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera Fabio Rampelli e ha partecipato al presidio dei docenti davanti al Ministero.

“Gentiloni, fermati – scrive Zucconi su un post pubblicato sulla sua pagina Facebook – Il Miur ha iniziato a depennare le insegnanti abilitate in forza della sentenza della corte d’appello di Firenze. Si sta dunque procedendo ai licenziamenti nell’assoluta, inerte indifferenza del governo. Il rischio di mettere per strada migliaia di maestre, insieme alle loro famiglie, dopo anni di sfruttamento da parte dello stato, si sta dunque concretizzando. Gentiloni consideri questa un’urgenza e approvi immediatamente un decreto per tutelare i posti di lavoro e la continuità didattica degli studenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.