Comics, manifesto digitale e in versioni infinite – Gif foto

Lucca Comics and Games si proietta nel futuro anche attraverso il suo manifesto. Perché per la prima volta nella storia il poster identificativo della manifestazione sarà in digitale e sarà in infinite versioni, una per ogni visitatore della fiera del fumetto e del gioco intelligente di Lucca. Questa la provocazione del disegnatore, autore e regista LRNZ al secolo Lorenzo Ceccotti, a cui è stato affidato il lavoro e che ha presentato la novità, assieme ai vertici di Lucca Comics and Games in anteprima al Salone del Libro di Torino.
L’occasione anche per presentare le prime grandi novità della fiera che si svolgerà dal 31 ottobre al 4 novembre prossimi e che avrà come tema la celebrazione del made in Italy. Fra le vere e proprie chicche attese a Lucca un albo speciale di Dampyr ambientato fra i monumenti storici dentro le mura per i 20 anni del fumetto targato Bonelli, una speciale celebrazione dei 15 anni delle Winx e un omaggio al fantasy di Robin Hobb e alla leggenda di anime e manga di Leiji Matsumoto.

Maestro di cerimonia è il ritrovato direttore generale Emanuele Vietina: “Con il Salone del Libro – ha esordito – abbiamo una partnership straordinaria. Con l’evento di Torino ci uniscono valori importanti fra cui quello di della condivisione delle esperienze”. “Anche in questa edizione – prosegue – il filo conduttore saranno i cinque principi lanciati due anni fa: community, inclusione, rispetto, gratitudine e scoperta. Il tema, invece, sarà il made in Italy, ovvero la celebrazione delle eccellenze italiane nel nostro settore. E proprio una eccellenza italiana, nella realizzazione del manifesto, ci lancia una provocazione. E’ Lorenzo Ceccotti, in arte LRNZ, disegnatore, autore e regista che mette in pratica un sogno autoriale unico e straordinario. Alla fine di un dialogo continuo fra alto e basso con gli organizzatori di Lucca Comics è venuta fuori l’idea della sfida di realizzare delle opere uniche utilizzando il digitale. E così è stato con un manifesto che sarà digitale e che potrà avere versioni potenzialmente infinite”.
Infiniti pezzzi unici dunque, per qualcosa di realmente innovativo sul panorama italiano e internazionale. Ogni visitatore, inserendo un codice identificativo potrà ricevere la propria versione del manifesto, un’opera unica che non sarà né di Lucca Comics né dell’autore e che potrà essere liberamente utilizzata grazie alla licenza Creative Commons.
“Così celebriamo – dice LRNZ – un aspetto fondamentale del salone che è il pubblico, omaggiandolo di un pezzo unico”. A rimanere fissi sono la posa del soggetto principale e l’ambientazione lucchese, che varia dalle mura, al labirinto agli altri monumenti della città.
Il poster 2018

Il made in Italy
L’elemento del made in Italy viene introdotto dalla presenza di Michele Masiero della Sergio Bonelli editore, la major del fumetto. Che porta a Lucca un altro unicum, un volume di ambientazione lucchese per i 20 anni di Dampyr. “Un progetto – spiega Vietina – nato in area performance e che mette a contatto l’eroe della Bonelli con le meraviglie di Lucca, città mondiale del fumetto. Sull’albo di Dampyr, inoltre, verrà vreata una mostra che vorremmo fosse itinerante e che ripercorresse i luoghi dello storyyelling di Mauro Boselli”. Della storia ci sarà una versione da edicola e un volume da libreria che verrà presentato in anteprima a Lucca Comics and Games.
A lavorarci un team di nove pilastri dell’area performance di Lucca (Paolo Barbieri, Ivan Cavini, Alberto Dal Lago, Antonio De Luca, Edvige Faini, Angelo Montanini, Dany Orizio, Lucio Parrillo, Luca Zontini) e quattro disegnatori della testata (Michele Copera, Nicola Genzianella, Majo e Michele Rubini).

I 15 anni delle Winx e l’anteprima di ‘44 Gatti’
E’ Lorena Vaccari, direttore editoriale di Rainbow a presentare gli aventi previsti a Lucca per i 15 anni delle Winx. “Stiamo cercano di fare – dice – una serie di contenuti esclusivi per questo anniversario per venire incontro alle esigenze di un pubblico che si evolve ed è bisognoso di nuovi contenuti, tanto che su Netflix a breve partirà anche una versione in live action del fumetto. A Lucca si ripartirà dalle origini quello che è diventato un successo mondiale. Ci sarà anche un contest in cui tutti sono chiamate a reinterpretare il mondo Winx”. Previso anche un Halloween Party a tema Regal Academy, la serie di animazione coprodotta con Rai Fiction.
Ma non di solo Winx vivrà la presenza di Rainbow ai Comics. “A Lucca presenteremo – conclude Vaccari – la prima mondiale di ‘44 gatti’, una nuova serie coprodotta in collaborazione con l’Antoniano di Bologna”. Nella sera quattro simpaticissimi gatti affronteranno temi come la tolleranza, la diversità e la solidarietà con un target in età prescolare.

Il fantasy con un focus su Robin Hobb
“Andremo – spiega Vietina – alla scoperta di Robin Hobb, una delle protagoniste assolute del fantasy mondiale, da Fitz e il Matto fino al Regno dei Sei Ducati”. Robin Hobb, che è pubblicata in Italia da Fanucci e Sperling & Kupfer, sarà a Lucca a disposizione dei fan per incontri pubblici e firmacopie.

Un tributo alla leggenda Leiji Matsumoto
Ogni anno un grande mangaka è protagonista di Lucca Comics and Games. Quest’anno è il turno di una vera e propria leggenda. E’ Leiji Matsumoto, creatore, fra le altre cose di serie amatissime come Capitan Harlock e Galaxy Express 999.
Per Lucca Comics Matsumoto ha deciso di realizzare un’opera originale di cui è stato omaggiato il sindaco, Alessandro Tambellini. A ritirare per conto del primo cittadino il preziosissimo disegno il presidente Mario Pardini, alla sua prima uscita ufficiale: “Mi emoziono – ha detto – con la sigla di Capitan Harlock, potete immaginare quanto sia emozionato avendo in mano una sua tavola. Porto qui a Torino i ringraziamenti del sindaco Tambellini e colgo l’occasione anche per ringraziare il sindaco Appendino che ha fatto visita dopo l’inaugurazione al nostro spazio”. Appendino che, ha svelato Vietina, è anche un’appasionata gamer, esperta di giochi moderni come Carcassonne e Colonie di Catan. “Lucca Comics & Games è sempre più una manifestazione che guarda lontano – ha voluto commentare a ‘distanza’ il primo cittadino di Lucca -, grazie ad uno staff di organizzatori esperti e ad un network internazionale di collaboratori. In questi anni si è attestata leader inconstrastata di settore, rivelandosi a tutti gli effetti una eccellenza nazionale e un motore importantissimo della promozione e dell’economia turistica del nostro territorio. Il festival è fortemente cresciuto, raggiungendo numeri e risultati incredibili, e adesso mira sempre di più a portare il nome della città nel mondo. Tutti sono al lavoro per una nuova grande edizione e Lucca si sta preparando ad accogliere i visitatori con il suo scenario unico di arte, cultura e ospitalità”.

Ma la presenza dei Comics al Salone non è finita qui. Gli eventi proseguono fino a lunedì. Domani (12 maggio), in particolare, alle 17 allo Spazio Stock ci sarà un talk con Vanni Santoni, vincitore del premio Strega 2017 e il direttore Emanuele Vietina su La generazione profonda. Durante l’incontro saranno annunciati i risultati del concorso fotografico La tua stanza profonda, organizzato dal blog ludico Gattaiola.it e dall’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare, in collaborazione con Lucca Comics & Games, edizioni Laterza e la rivista IoGioco. Il concorso è ispirato, appunto, al romanzo La stanza profonda, di Vanni Santoni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.