Marco Boato a Villa Argentina per parlare di Sessantotto

A Villa Argentina il primo dei due appuntamenti del ciclo di incontri Ripensare il Sessantotto. Sarà presentato kmercoledì 30 maggio, alle 17,30, il libro intitolato Il lungo ’68 in Italia e nel Mondo dell’autore Marco Boato. Si tratta di un libro né nostalgico, né celebrativo. Ricostruisce invece, senza rimpianti e con rigore analitico e storico-critico, non solo cosa rappresentò il ’68 in Italia e nel mondo, ma da cosa ebbe origine, come si caratterizzò il movimento in quell’anno “epocale” e anche che ciò che ne rimane a cinquant’anni di distanza. Un’analisi critica, senza enfasi e senza demonizzazioni postume, che si rivolge sia alle generazioni adulte sia alle nuove generazioni.

Introduce Raffaello Ciucci, professore emerito di sociologia – università di Pisa. Sarà presente l’autore Marco Boato.
Marco Boato sociologo, giornalista, ricercatore universitario e più volte parlamentare, ha vissuto il ’68 soprattutto nella facoltà di sociologia di Trento e nella dimensione nazionale. Esponente del movimento ecologista, che ha contribuito a fondare in Italia, è autore di saggi sul ’68, sulla questione cattolica, sulle riforme costituzionali e l’ecologia politica. Il ciclo di incontri proseguirà con il secondo ed ultimo appuntamento previsto per mercoledì 6 giugno.
Gli eventi del ciclo di incontri Ripensare il Sessantotto sono promossi dalla Provincia di Lucca in collaborazione con l’ostituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea in Provincia di Lucca.
Per informazioni 0584.1647600, Villa Argentina, via Fratti angolo via Vespucci. Email: musei@provincia.lucca.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.