Tra pop e lirica, recital in S. Micheletto

Più informazioni su

Giovedì (7 giugno) alle 21,15 nella sala dell’Affresco all’interno del suggestivo complesso di San Micheletto, a Lucca, avrà luogo il recital Tra lirica e pop del soprano e cantautrice Paola Massoni che, prossima alla sua partenza per Budapest dove interpreterà a metà mese arie del repertorio pucciniano in un concerto con orchestra, si esibirà con un ensemble da camera tutto al femminile con Glenda Poggianti al pianoforte, Anastasia Ossipova al violino e Elena Giannesi all’oboe, in un programma assolutamente particolare tra tradizione e innovazione.

Tra i brani in programma infatti nella prima parte alcune tra le più belle e conosciute arie tratte da La Bohème, Gianni Schicchi e Tosca e, nella seconda, svariate sue composizioni, molte delle quali tratte dalla Trilogia di Melia, proposte in versione acustica. Un concerto che vuol rendere omaggio al maestro Giacomo Puccini a cui Paola Massoni ha dedicato gran parte dei suoi studi, sia come cantante lirica che come studiosa di storia della musica e autrice di spettacoli teatrali musicali e che racconti la sua formazione operistica di soprano lirico e dall’altra parte la sua passione per la composizione che l’ha sempre accompagnata fin da adolescente e il suo amore per la contaminazione tra generi che l’ha portata alla creazione di canzoni d’arte in cui spiccano elevata ricchezza e dolcezza melodica e varietà armonica; lo stile vicino alla pop-lirica e alla musica da film ha però anche caratteristiche tipiche della world-music per l’utilizzo di temi etnico-popolari e la particolare ricerca timbrica e la tessitura molto estesa. I testi per lo più dedicati all’esaltazione di valori umani e sociali parlano di temi quali: la difesa dei diritti difesa dei diritti dei bambini e delle donne, l’importanza della fiducia nei giovani, la ricerca interiore, la meraviglia di fronte al mistero della vita, la descrizione del mondo dei sentimenti, la solitudine, il senso della mancanza, l’amore, la riflessione sullo scorrere del tempo. Il concerto è organizzato dall’Accademia Kalliope con il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. L’ingresso prevede un biglietto di soli 8 euro che può essere acquistato direttamente sul posto, mentre per i bambini e gli studenti il concerto è assolutamente gratuito: un modo per incoraggiare i giovani alla partecipazione agli eventi culturali di cui Lucca è assolutamente città ricca e degna di nota.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.