Seravezza, vandali agli uffici della Costa Medicea

Vandali in azione a Seravezza: obiettivo della spedizione punitiva gli uffici della Costa Medicea Sas, la società di Giorgio Noceti proprietaria delle contestate cave sul monte Costa.

“Mesi fa – ricorda Francesco Speroni della Lega – le ruspe di una delle cave Costa furono tappezzate nottetempo da volantini che chiedevano la chiusura dell’attività. Ora sembra che l’asticella dello scontro si stia alzando. I tre casottini prefabbricati che fungono da uffici della Costa Medicea – situati dietro Palazzo Mediceo, sulla strada che conduce alle cave – sono stati presi d’assalto in modo particolarmente violento, le porte sfondate e l’interno messo a soqquadro”.
“Non è stato rubato niente – dice Noceti, che aggiunge – non c’erano cose di valore ma, ad esempio, i condizionatori d’aria potevano essere facilmente smontati, invece sono al loro posto: sembra un atto vandalico in piena regola”
Sul luogo sono prontamente intervenuti i carabinieri di Seravezza che hanno avviato le indagini e raccolto la denuncia del proprietario; i militari hanno parlato anche col geologo Sergio Mancini, direttore di cava, che stamattina ha scoperto l’accaduto dando immediatamente l’allarme.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.